Venerdì 14 Agosto 2020

Coronavirus

Lucchini: «Sette positivi in ospedale». Raccolta fondi per il 'Galliano'

Lucchini: «Sette positivi in ospedale». Raccolta fondi per il 'Galliano'

ACQUI TERME - «La situazione vede 7 pazienti positivi ricoverati nel reparto Covid al sesto piano e 3 sottoposti a tampone in attesa dei risultati», questa la situazione ad Acqui aggiornata dal sindaco Lorenzo Lucchini nel quotidiano video per la cittadinanza.«Purtroppo abbiamo i primi casi in città, quindi si accentua la necessità di stare a casa facendo solo ciò che è strettamente necessario». Il primo cittadino esorta inoltre gli acquesi a tenere i bambini a casa e ad evitare anche i giri in bici, «perché in caso di infortuni il sistema sanitario non è in grado di rispondere con la prontezza di qualche tempo fa. Anche durante la spesa è importante mantenere le distanze, così come nelle farmacie. Non formiamo assembramenti».


Le priorità 

Il sindaco fa quindi il punto sui ricoveri e l'operatività del 'Galliano': «In ospedale è stato fatto tutto quello che si poteva fare. I 4 letti monitorizzati adesso saranno dotati di respiratore e il reparto Covid potrà ospitare fino a 16 persone in modo stabile. Abbiamo inoltre l'accordo con Villa Igea, che può essere un importante valvola di sfogo». Come già annunciato, sospeso il mercato di venerdì prossimo. Un appello poi per una delle carenze riscontrate negli ultimi giorni. «Purtroppo una delle più grosse necessità che abbiano è quella delle mascherine. Chi ne ha bisogno fa fatica a trovarle. Stiamo cercando di rifornirci di semplici mascherine chirurgiche. Ringrazio tutte le associazioni che in questo momento si sono affiancate al comune, come i Lions e il Rotary. Chiedo a tutti uno sforzo per cercare canali di approvvigionamento per le mascherine, che in questo momento servono in modo particolare». In ultimo invito alle donazione di sangue, «andate al Centro Trasfusionale e, per favore, donate»


La raccolta fondi

Un'iniziativa importante è quella lanciata da un gruppo di dottoresse acquesi che si sono offerte come volontarie per creare il fondo per sostenere il 'Galliano', dal nome “Covid 19 – Aiutiamo l'ospedale di Acqui Terme”, «servirà a raccogliere soldi per acquisti di camici e mascherine. Sono stati già raccolti oltre 21 mila euro – sottolinea il Sindaco – a breve l'iban verrà messo a disposizione per le donazioni». La piattaforma 'GoFoundMe' è già predisposta per raccogliere le offerte che saranno indirizzate all'Associazione Onlus Mons. Giovanni Galliano, perché è quella che ha la possibilità di inviare più velocemente i soldi all'ospedale. La farmacia centrale di Acqui ha dato disponibilità a raccogliere le offerte per il Galliano, così come l'ufficio del sindaco. È stata infine aperta una pagina Instagramstopcovid19_Acqui, dove il team di medici darà più informazioni possibili agli utenti.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Coronavirus

Oggi quattro casi in più, tre guariti e nessun decesso

04 Agosto 2020 ore 17:19
.