Mercoledì 01 Dicembre 2021

Made in Italy Invest

Tutti gli uomini del presidente (Baldini): i progetti della holding

Quasi pronta la società per azioni, poi la sede a Roma, i quattro "closing". Il grande progetto sta partendo?

120 milioni per il Monferrato? La scalata della acquese "Made in Italy"

Nella foto Andrea Bruzzone

ACQUI TERME - Prende 'forma' la Made in Italy Investimenti, società che da qualche mese sta movimentando gli ambienti economici e politici dell'Alto Monferrato per le grandi manovre milionarie annunciate, ultima la manifestazione d'interesse per le Terme Militari di Acqui e per acquisire la quota comunale delle Terme di Acqui spa. La società di investimenti si era presentata dimostrando di voler acquisire il Genoa Calcio, proprio nell'ottica di un rilancio internazionale del brand Monferrato. Per ora non se ne sa nulla di più, probabilmente l'interesse si è fermato con i risultati non eccezionali sul campo. 

E' di questi gorni, invece, la costituzione della srl, Italiana Infrastrutture, e a gennaio - secondo i piani - i soci fondatori e finanziatori procederanno alla capitalizzazione della società per azioni. Intanto Fabio Baldini, l'imprenditore di Prato che si è convinto ad investire in provincia di Alessandria, è stato nominato presidente esecutivo della srl. Così si sa un po' di più delle persone che gravitano intorno al progetto. 

La società è così composta: Fabio Baldini (presidente esecutivo e del CdA), Edoardo Baldini, Andrea Bruzzone, Anaclerio Pasquale, Pier Domenico Garrone. Il Consiglio di Amministrazione si compone inoltre di Ouiam Kritta, Tommaso Margaglio, Lorenzo Bruzzone, Antonio Milo, Fabio Crisciuolo. Milo e Crisciuolo sono stati designati responsabili della sede di rappresentanza che verrà aperta a Roma nel primo quadrimestre del 2021. La sede operativa ed ufficiale sarà sempre ad Acqui Terme, in corso Viganò.

SOCIETA' DIGITALE
I soci hanno confermato il piano industriale per i prossimi anni che prevede acquisizioni importanti, "già a gennaio", fanno sapere fonti dell'azienda. "Porteremo un modello di società totalmente digitalizzata che da queste parti non si è mai vista", proseguono. A gennaio sono in previsione quattro acquisizioni ufficiali, per incominciare a portare un certo moddello di business di alta gamma nel Monferrato.

LAVORO
Sempre nelle prossime settimane verranno assunte le prime figure professionali, dopo aver selezionato tra i 175 curricula pervenuti.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La novità

Vaccini,
che cosa cambia

29 Novembre 2021 ore 17:18
Politica

Fornaro: "No all'autostrada Carcare-Predosa"

24 Novembre 2021 ore 12:45
.