Giovedì 18 Agosto 2022

Musica

Lo Straniero al terzo album: è uscito 'Falli a pezzi!"

L'ultimo lavoro della band completa una personale trilogia dedicata al tema della fuga

05 Luglio 2022 ore 17:11

di Redazione

straniero-musica-album

Da sinistra: Valentina Francini. Luca Francia, Federica Addari, Giovanni Facelli e Franscesco Seitone

ACQUI TERME - Venerdì 1° luglio è uscito 'Falli a pezzi’, il nuovo album de Lo Straniero, la band acquese-astigiana vincitrice dell’edizione 2019 di Musicultura.

Dopo l’omonimo disco d’esordio del 2016 e il successivo “Quartiere italiano” pubblicato due anni più tardi, l’ultimo lavoro de Lo Straniero completa una personale e ricercata trilogia dedicata al tema della fuga. Umori, tensioni e atmosfere si alternano: brani morbidi e liberatori in mezzo ad altri spigolosi o veloci. Elettronica mescolata con l’acustico. 
«Per chiudere il cerchio iniziato con il nostro disco d’esordio – spiega la band – abbiamo usato forbici e martello, ci siamo sentiti liberi di ribaltare alcune nostre prospettive pur attraversando sonorità e temi a noi affini. Abbiamo scremato finché sono rimasti pezzi apparentemente eterogenei, ma per noi legati da un filo conduttore molto definito: di fondo c’è una tensione che è possibile sciogliere, un buio che può diventare luce».

Dieci canzoni che consolidano la cifra stilistica del gruppo: due voci, una femminile e una maschile, si alternano su tappeti di synth e campioni, bassi pulsanti, chitarre elettriche e acustiche. Prodotto da Ale Bavo e Lo Straniero, è stato mixato da Marcello Batelli e masterizzato da Simone Squillario.   
«Con Falli a pezzi! – spiega la band –abbiamo voluto mettere a fuoco alcune sonorità che hanno fatto da scenario al discorso della fuga, tema che ci accompagna fin dai nostri inizi. A questo album abbiamo dedicato gli ultimi due anni, per la prima volta registrando tutto da soli nella nostra sala prove adibita a studio e lavorando a distanza con Ale Bavo per la produzione e con Marcello Batelli per il mix. Come per tutti, sono stati due anni particolari. In questo tempo abbiamo destinato le nostre energie alla musica arrivando a produrre materiale per più di un album: questo è il primo, e segna una ripartenza per noi molto eccitante».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.