Venerdì 14 Agosto 2020

Acqui Terme

Post alluvione: partita la ricostruzione delle strade

Tra i tanti cantieri ci sono quelli sul ponte di Melazzo e la Sp210 all’altezza di Cavatore e Ponzone. 

Post alluvione: partita la ricostruzione delle strade

ACQUI TERME - Le strade dell’Acquese, duramente colpite dall’alluvione novembrina, sono oggi destinatarie delle attenzioni di un esercito di cantonieri che, pagato dai fondi straordinari stanziati dalle stanze romane, sta mettendo in opera interventi di ricostruzione e non i ‘soliti’ rattoppi in attesa di tempi migliori. Tra i tanti cantieri, con somma gioia degli abitanti della valle Erro, ci sono quelli che interessano il ponte di Melazzo sul fiume Erro, l’adiacente guado (vitale per la sopravvivenza nell’attesa del rifacimento dell’attraversamento di ferro), la Sp210 all’altezza di Cavatore e Ponzone. 

Nella città bollente, da ieri, è chiusa la via verso una frazione. «Su strada Faetta attualmente sono attivi gli interventi di risanamento e di messa in sicurezza – ha informato il sindaco Lorenzo Lucchini sui social - Per i debiti lavori di consolidamento della scarpata e ripristino della sede viabile, si rende necessaria la chiusura al traffico della strada, in entrambi i sensi di marcia, da lunedì 27 gennaio fino a mercoledì 29 gennaio, dalle ore 08.30 alle 12.00 e dalle ore 14.00 alle 18. Sarà consentito ai residenti di accedere alle proprie abitazioni e le loro immediate pertinenze, in entrambi i sensi di marcia, negli orari di sospensione dei lavori». Qualche disagio in vista del ritorno alla normalità. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Coronavirus

Oggi quattro casi in più, tre guariti e nessun decesso

04 Agosto 2020 ore 17:19
.