Giovedì 20 Febbraio 2020

Politica

Tagli ai compensi? M5S: "Già fatto. Bertero guardi in casa propria..."

I pentastellati replicano alle dichiarazioni dell'ex sindaco in merito all'imposta per i danni del maltempo

Tagli ai compensi? M5S: "Già fatto. Bertero guardi in casa propria..."

ACQUI TERME - Il dibattito sull’imposta di solidarietà, l’addizionale Imu voluta dall’amministrazione Lucchini per ricostruire il post-alluvione, si arricchisce di nuovi contributi. L’ex sindaco Enrico Bertero nei giorni scorsi aveva proposto il taglio dei gettoni presenza per tutti i Consiglieri comunali e la riduzione del 30% dei compensi degli amministratori comunali. Non si è fatta attendere la replica dell’assessore al Bilancio Paolo Mighetti: «Una vergognosa speculazione politica. Mi domando come si possa scrivere una mozione che è palesemente inammissibile: avete mai sentito di uno stipendio ridotto con una mozione del Consiglio Comunale?»


Per gli stellati l’imposta di solidarietà sarebbe un male necessario per tornare alla normalità e gli amministratori, consci dei sacrifici, avrebbero già dato esempio di compartecipazione: «Io personalmente ho donato 7500 euro al Comune di Acqui Terme nel mese di novembre e mi sono tagliato come Consigliere regionale lo stipendio, restituendo ai cittadini 180 mila euro – ha continuato Mighetti - il sindaco Lorenzo Lucchini ha ridotto il suo stipendio portandolo da 24 mila euro a 12 mila euro all’anno, il costo dello staff politico è stato ridotto del 52% rispetto a quello dell'ex sindaco».


Una riflessione sulla condotta dell’ex sindaco: «Ci vorrebbe forse un processo morale a esponenti politici che prima devastano i bilanci degli enti comunali, senza rinunciare a stipendi e poltrone, e dopo speculano sulle tragedie per ottenere facile consenso senza essere d’aiuto. Quando Bertero ha aumentato le imposte comunali si è per caso ridotto lo stipendio? – ha domandato l’assessore che ha poi spiegato - L’imposta di solidarietà graverà solo sui proprietari di seconde case, di immobili commerciali e produttivi e istituti bancari. Per le normali realtà residenziali e commerciali parliamo di cifre simboliche che si aggirano tra i 2 e i 4 euro al mese. È opportuno che Bertero inizi ad alzare la cornetta chiamando i suoi parlamentari e i consiglieri regionali che hanno emolumenti sostanziosi chiedendo di ridursi lo stipendio, donando quei fondi, come ha fatto il Movimento 5 Stelle nel 2016, proprio alle zone colpite dalle alluvioni. Come al solito, tutte le accuse di Bertero dovrebbero essere rivolte allo specchio di casa sua».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Bistagno

Schianto davanti
alla stazione ferroviaria, un morto

14 Febbraio 2020 ore 16:39
.