Martedì 11 Agosto 2020

La storia

Cascina Moggi: la Fattoria (didattica) di Elisa e Mirko sulle colline di Arzello

Cascina Moggi: la Fattoria (didattica) di Elisa e Mirko tra le colline di Arzello

Elisa Oddone e Mirko Tiberti con il figlio Tommaso

ACQUI TERME - Era la fattoria dei nonni poi, nel 2011, Elisa Oddone e Mirko Tiberti hanno deciso di prendere in mano la ‘fazenda’ e trasformarla in un’azienda moderna. Un primo progetto ha interessato la produzione di latte di asina, un settore inesplorato per l’Acquese. «Non abbiamo trovato il riscontro che aspettavamo – ha spiegato Elisa - Nella nostra zona non c'è la cultura di questo prodotto e medici e pediatri non lo propongono. Eppure nel Cuneese le aziende sono addirittura consorziate». Diversificando hanno poi affiancato l’allevamento dei bovini di razza piemontese e quello delle capre «una quarantina di razze diverse che ci hanno consentito di realizzare un caseificio e produrre formaggi vari, la tradizionale formaggetta e prodotti ‘sperimentali’ come caciotta, ricotta e primo sale» nel dettaglio.  

Ma non è tutto. Elisa Oddone, laureata in psicologia, ha pensato di abbinare un’altra attività oltre a quella agreste. «L’ambiente della fattoria può essere un mondo stimolante, soprattutto per i bambini – ha spiegato – e cosi abbiamo voluto dare all’azienda una valenza didattica e terapeudica. La Regione ha attestato questa attività riconoscendoci il titolo di Fattoria Didattica».  Dall'anno scorso Cascina ‘Moggi’ ospita il centro estivo e in primavera ed autunno Pomeriggi in fattoria, incontri settimanali improntati alla vita di campagna e l'accudimento degli animali.

Didattica rivolta anche a temi diversi. «Grazie al contributo di Marco Laghi di Castelletto d’Erro ospitiamo il progetto Apicoltura familiare – ha continuato Oddone –  L'idea è quella di aiutare le famiglie che hanno spazio utile a prendersi cura di una o più arnie per produrre miele e aiutare l'ambiente. Sabato prossimo ci sarà il primo incontro di avvicinamento al mondo delle api e poi dopo il primo ciclo, lezioni di approfondimento per chi volesse avviare un’attività imprenditoriale. Adottando le api si investe nel futuro e nella biodiversità». 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

.