Sabato 30 Maggio 2020

Acqui Terme

Bilancio approvato in tempi record: 46 milioni fino al 2022

Per l’emergenza alluvione 450 mila euro, che saranno implementati con nuove entrate da parte della Regione

Palazzo Levi: bilancio approvato in tempi record: 46 milioni fino al 2022

Il sindaco di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini

ACQUI TERME - L’ultimo consiglio comunale di Acqui Terme è stata l’occasione per l’approvazione del bilancio di previsione 2020-2022 per un valore complessivo di 46 milioni di euro. Soddisfazione dei Cinque Stelle (artefici della giunta monocolore, con sindaco Lorenzo Lucchini) che fanno un vanto dell’approvazione in tempi record e in largo anticipo rispetto ai termini di legge. «Prevedere entrate e uscite rappresenta un passo fondamentale della gestione, perché permette di organizzare con congruo anticipo le risorse e gli investimenti per raggiungere al meglio gli obiettivi che l’ente si è prefissato» hanno spiegato dalla Giunta.

Numeri in dettaglio

Se non approvato entro il termine ordinatorio, il Comune avrebbe gestito le proprie finanze secondo i principi dell’esercizio provvisorio quindi senza nuove operazioni di investimento. Nel dettaglio, il bilancio prevede per le politiche sociali un milione di euro e un incremento della dotazione economica per i lavori sul verde cittadino da 132 mila euro a 232 mila. Per l’emergenza alluvione complessivi 450 mila euro, che saranno implementati nel 2020 con nuove entrate da parte della Regione Piemonte e dall’imposta di scopo.

L’assessore Mighetti

«Dopo molti anni si è portato in approvazione il bilancio previsionale nei termini di legge - dichiara l’assessore Paolo Mighetti - Quello ottenuto è un risultato storico che permette di programmare il quadro economico con maggiore rigore. È un bilancio importante, chiuso in tempi record in un quadro di risorse scarse. Continua la nostra opera di risanamento dei conti, aumentando al contempo gli investimenti, per esempio per il decoro cittadino e la manutenzione del verde».

Parole entusiaste sulla manovra anche dal sindaco Lorenzo Lucchini: «Si tratta di una risposta rigorosa per invertire la rotta avviando un’azione di programmazione per rilanciare Acqui Terme. Un ringraziamento doveroso va agli Uffici del Comune per l’attività svolta e all’Assessore al Bilancio Paolo Mighetti». 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
Unità di crisi

In provincia oggi
7 nuovi contagi,
2 vittime
e 15 guariti

25 Maggio 2020 ore 17:41
Ordinanza

Fase 2: stretta della Regione
su movida e mascherine

22 Maggio 2020 ore 12:32
.