Lunedì 16 Settembre 2019

Territorio

Intesa tra Acqui e Alice: entro il 2021 acquedotto, fognatura e ciclo-pedonale

Protocollo d’intesa tra Acqui e Alice Bel Colle. Obiettivo: valorizzare il territorio

Intesa tra Acqui e Alice: entro il 2021 acquedotto, fognatura e ciclo-pedonale

ACQUI TERME - Ieri è stato firmato un protocollo d’intesa tra il comune bollente e Alice Bel Colle. L’obiettivo, valorizzare turisticamente e paesaggisticamente il territorio grazie alla realizzazione di una pista ciclabile e pedonale. Contestualmente, grazie alla collaborazione di Amag e Egato, verrà costruita un’opera di collegamento acquedottistico e fognario. L’accordo firmato da Lorenzo Lucchini e Gianfranco Martino è il punto d'arrivo di un percorso avviato quando Amag S.p.A. ha dovuto ricercare una soluzione definitiva per la problematica, legata agli scarichi reflui delle Cantine Sociali di Alice Bel Colle. Lì è nata l’idea di realizzare un collegamento con l’impianto di depurazione acquese, attualmente ottimizzato, potenziato ed in grado di trattare anche i reflui provenienti dal paese in collina.  Alle fognature si è poi aggiunto l’idea del potenziamento della tubazione acquedottistica e poi la realizzazione di una pista ciclabile e pedonale, il primo per prevenire le potenziali situazioni di crisi idrica che hanno toccato negli ultimi anni molti paesi dell’Acquese, il secondo per far crescere un turismo incentrato sulle bellezze del territorio oltre che per la creazione di un percorso verso le colline vitate Patrimonio dell’Unesco dal 2014 .

«Grande soddisfazione per questa intesa che permetterà di sviluppare maggiormente il nostro territorio – dichiara il sindaco di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini – Ogni intervento sulla mobilità ha delle ricadute significative anche su altri aspetti della vita della comunità. Questo progetto ci consente di perseguire due obiettivi strettamente collegati: migliorare la mobilità ciclabile e permettere ai cittadini e ai turisti di vivere in bicicletta i meravigliosi paesaggi di straordinario valore naturalistico tra Acqui Terme e Alice Bel Colle. Se finanziato, l’intervento si concluderà nel 2021 e rappresenterà uno dei tanti tasselli della valorizzazione del nostro territorio, che amplierà la nostra offerta turistica. Insieme ai cittadini di Acqui Terme a pedalare su questo bellissimo tracciato ci saranno centinaia di turisti che sempre più in tutta Europa scelgono di programmare le vacanze su itinerari cicloturistici».

«Un ringraziamento e un plauso – ha aggiunto il sindaco di Alice Bel Colle, Gianfranco Martino - al presidente della Provincia di Alessandria e dell’Egato 6 Alessandrino Gianfranco Baldi, al sindaco di Acqui Terme Lorenzo Lucchini e all’amministratore delegato di AMAG S.p.A. da parte di tutta la mia Amministrazione comunale, che entusiasta sottolinea come questo accordo oltre a impegnare le parti a perseguire gli obiettivi prefissati, possa creare delle opportunità sia per le attività esistenti sia per coloro che vorranno intraprenderne di nuove, creando un asse, una porta dell’acquese verso le nostre colline vitate dal 2014 Patrimonio dell’Unesco e viceversa. Un esempio di sinergia e di reciprocità tra i due Comuni, con benefici per entrambi in termini infrastrutturali, di sviluppo occupazionale, nonché di sviluppo turistico».

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Acqui - Genova: delusione dei pendolari

10 Settembre 2019 ore 05:52
.