Mercoledì 24 Luglio 2019

Acqui Terme

Ad Acqui attivo il nuovo sistema di pagamento PagoPa

Ad Acqui attivo il nuovo sistema di pagamento PagoPa

Si è svolto nella mattinata di lunedì 17 nella Sala del Consiglio del Comune di Acqui Terme, alla presenza del Vice-sindaco e assessore al Bilancio Mario Scovazzi, la conferenza stampa di presentazione del nuovo sistema di pagamento PagoPA.

Si potenziano i servizi digitali del Comune di Acqui Terme, che ha infatti aderito al sistema nazionale dei pagamenti PagoPA, la piattaforma che consente, a cittadini e imprese, di effettuare pagamenti verso pubbliche amministrazioni e gestori di servizi di pubblica utilità in modalità elettronica. Da martedì è attivo sul sito del Comune di Acqui Terme il sistema di pagamento anticipato delle sanzioni per le infrazioni al Codice della Strada. Il vantaggio è poter fruire di un sistema di pagamento semplice, standardizzato, affidabile e più in linea con le esigenze dei cittadini. 

Il nuovo sistema sarà operativo on-line 24 ore al giorno, garantendo sicurezza e affidabilità nei versamenti, trasparenza nei costi di commissione e una libera scelta dell'intermediario finanziario più comodo e conveniente. Il documento di avvenuto pagamento sarà inoltre disponibile immediatamente, senza dover attendere i tempi di disposizione postale. L'utente inoltre non sarà più obbligato a effettuare l’erogazione con l'istituto bancario selezionato dall'Ente, ma potrà valutare autonomamente le condizioni offerte da una pluralità di PSP (Prestatore dei Servizi di Pagamento) accreditati su PagoPA, e scegliere quello che riterrà più conveniente. Sarà così possibile scegliere la modalità preferita per l’esecuzione del pagamento, con la garanzia della rapidità e della più totale chiarezza, conoscendo preventivamente i costi massimi dell’operazione da effettuare e sapendo con certezza l’ammontare dell’importo da pagare.

PagoPA è una delle piattaforme in maggiore crescita in Italia: nel 2016 le transazioni erano 900 mila, passate poi a oltre 14 milioni per arrivare a quasi 2 miliardi di euro gestiti nel 2018. La piattaforma inizialmente copriva meno dello 0,5 per cento di tutte le transazioni verso la Pubblica Amministrazione, mentre nel 2018 sono passati su pagoPA oltre il 6 per cento di tali spostamenti di denaro. Si prevede che nel 2019 passeranno su pagoPA circa il 20 per cento di tutte le transazioni verso la PA. I prossimi passi prevedono l’estensione di questo servizio al pagamento dell’occupazione del suolo pubblico, e gradualmente l’offerta del servizio verrà ampliata.

"Stiamo lavorando per digitalizzare i nostri servizi– dichiara l’assessore al Bilancio, Mario Scovazzi – migliorando la macchina comunale, e soprattutto facendo risparmiare tempo ai cittadini velocizzando progressivamente, in maniera flessibile e semplice, i pagamenti verso il Comune di Acqui Terme. La digitalizzazione ha come obiettivo sia di rendere disponibili on line i servizi attualmente offerti dal Comune, sia di crearne di nuovi, per modernizzare la nostra città. Il pagamento online ha molti vantaggi: meno code agli sportelli, semplicità di interfacciarsi ai servizi offerti dalla Città, possibilità di pagare quando si preferisce e senza prelievo di contanti, riduzione di documenti cartacei. Sono vantaggi tangibili, che permettono di costruire una Pubblica Amministrazione al passo con i tempi".

Il sistema è stato realizzato dall'Agenzia per l’Italia digitale, la quale ha predisposto le Linee guida che definiscono regole e modalità di effettuazione dei pagamenti elettronici.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lerma

Incidente sul lavoro: operaio
perde la vita

19 Luglio 2019 ore 12:48
Ovada

Bloccano la Acqui - Genova: tre denunciati

16 Luglio 2019 ore 14:18
.