Lunedì 09 Dicembre 2019

Cultura

Biennale d'Incisione e Premio Acqui: sabato 15 il meglio della grafica mondiale en plein air

Biennale d'Incisione e Premio Acqui: sabato 15 il meglio della grafica mondiale en plein air

ACQUI TERME - Un’occasione da segnare sull’agenda di tutti gli appassionati d’arte è la Biennale Internazionale per l’Incisione 2019 di Acqui Terme, in calendario dal 15 giugno al 3 luglio. Sintesi perfetta di arte e benessere il borgo piemontese in provincia di Alessandria è la capitale mondiale dell’arte incisoria contemporanea, ma è anche una località nota già in epoca romana per le terme, incastonata tra i vigneti dell’Alto Monferrato Patrimonio UNESCO dal 2014. 

Giunta alla XIV edizione la Biennale, organizzata dall’omonima Associazione e patrocinata da Rotary Club Acqui Terme, Regione Piemonte e Comune di Acqui Terme, è un evento imperdibile per conoscere la produzione attuale della grafica mondiale nelle diverse forme tradizionali e sperimentali. Molti artisti italiani e internazionali, alcuni maestri affermati e altri giovani talenti, hanno partecipato con opere originali a questo momento fondamentale di confronto globale. 

Tante voci, diversi linguaggi e tecniche: puntasecca, acquaforte, acquatinta, silografia, bulino, vernice molle. In 28 anni si parla di quasi 3500 artisti provenienti dai cinque continenti, in rappresentanza di 67 nazioni: una collezione unica quella ospitata all’interno del Museo dell’Incisione. 

Il 15 giugno prenderà il via l'edizione 2019 in tre luoghi diversi ma ugualmente suggestivi: nella splendida Villa Ottolenghi Wedekind, en plein air in città lungo i portici di via XX Settembre e nel Camminamento del Castello dei Paleologi, dove ha sede il Museo di Incisione. 

Alle 17 del 15 giugno si svolgerà, nella Villa Ottolenghi Wedekind, la cerimonia di apertura con la lectio magistralis “Vale ciò che piace? 28 anni di Biennali”, del Prof. Paolo Bellini, per molti anni Docente di Storia dell’Incisione all’Università Cattolica di Milano e dal 1990 direttore della rivista “Grafica d’Arte” e la premiazione dei vincitori del Premio Acqui 2019: tre dei 13 finalisti, scelti dalla giuria popolare tra Federico Tosi, Malgorzata Chomicz, Maria Gabriela Guzman, Rita Demattio, Mauro Curlante, Ruben Gimenez, Joanna Paljocha, Angelo Rizzelli, Ugo Grazzini, Davide Schileo, Daniela Cataldi, Alexander Todorov e Irina Gonzales, saliranno sul palco per ricevere il Premio Acqui, Il Premio Acqui Giovani e il Premio Consorzio Brachetto d’Acqui. 

Il 15 giugno, inoltre, nella Sala delle Pietre del complesso di Monterosso avrà luogo l'inaugurazione dell'esposizione permanente delle opere premiate dalla Biennale dal 1991 ad oggi. Le opere grafiche selezionate per la XIV edizione saranno invece esposte sotto i portici di via XX Settembre dal 15 giugno al 3 luglio. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo speciale

Il docufilm sulla tragedia
di Quargnento

05 Dicembre 2019 ore 02:00
L'analisi

Mercato
delle seconde case:
il Monferrato piace

05 Dicembre 2019 ore 16:11
Ovada

Trenitalia: due nuovi convogli sulla Acqui-Genova

04 Dicembre 2019 ore 19:55
.