Sabato 21 Maggio 2022

Sezzadio

Contro la nuova tangenziale appello (invano) anche a Draghi

Il Comune aveva chiesto alla presidenza del Consiglio di rivalutare il progetto

Contro la nuova tangenziale appello (invano) anche a Draghi

SEZZADIO - Lo scorso ottobre la Conferenza dei Servizi della Provincia ha dato il via libera definitivo al progetto relativo alla nuova tangenziale di Sezzadio presentato da Riccoboni Holding in quanto vincolo necessario all'autorizzazione della costruzione della discarica (già terminata) di Cascina Borio e al conferimento dei rifiuti derivati da terre e rocce da scavo, da attività di demolizione e costruzione, rifiuti stabilizzati e solidificati da impianti di trattamento e da bonifica dei terreni. 

Sezzadio: ok alla tangenziale, via al conferimento dei rifiuti

Via libera al progetto sulla viabilità: era uno dei vincoli per l'avvio dell'impianto a Cascina Borio


Nelle settimane successive, allo scopo di ottenere la sospensione dell’autorizzazione provinciale, il Comune ha fatto appello direttamente al presidente del Consiglio Mario Draghi, secondo quanto previsto dall'articolo 14 quinquies della legge 241/90 (in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi).
In caso di accoglimento delle istanze presentate dall'amministrazione sezzadiese sarebbe stata indetta una nuova riunione tra i vari enti coinvolti al fine di individuare una soluzione condivisa. Pochi giorni fa è arrivata la risposta di Palazzo Chigi, che di fatto rigetta l'istanza presentata dal Comune.

"Ora è davvero dura"

"Ci hanno esclusi da ogni competenza – commenta il consigliere Maurizio Daniele – dando per buono esclusivamente quanto deciso dalla Soprintendenza. Eppure era stata la Regione a sottolineare che l'ultima parola sull'ammissibilità del progetto spetterebbe al Comune. Ora dobbiamo capire se restano margini per far valere ancora le nostre ragioni, ma questa per noi è un'altra dura mazzata. Hanno costruito una discarica su una falda acquifera mettendo a rischio la salute dei cittadini, ma sembra non importare a nessuno".
Il rigetto della Presidenza del Consiglio spiana ulteriormente la strada alla Riccoboni per il conferimento dei rifiuti in discarica: "A breve ci riuniremo in Consiglio per valutare il da farsi – spiega il sindaco Enzo Daniele – ma è chiaro che dopo questo provvedimento diventa tutto ancora più difficile. Quando inizierebbero i conferimenti a Cascina Borio? Da quanto abbiamo appreso entro la primavera, ma noi ancora non ci arrendiamo...».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Pontestura in lutto: muore mamma di 41 anni

18 Maggio 2022 ore 15:57
.