Giovedì 20 Febbraio 2020

Cultura

Premio Acqui Storia: al via il bando 2020

Grande successo per l'edizione dello scorso anno, la cui conduzione è stata affidata a Roberto Giacobbo.

Premio Acqui Storia: al via il bando 2020

ACQUI TERME - Il Premio Acqui Storia è giunto alla 53^ edizione. Grande successo quello dello scorso anno la cui conduzione è stata affidata a Roberto Giacobbo. A cingersi il capo di alloro sono stati Giuseppe Pardini con il volume "Prove tecniche di rivoluzione. L’attentato a Togliatti, luglio 1948", Luni Editrice e Nicholas Stargardt con il volume “La guerra tedesca. Una nazione sotto le armi, 1939 – 1945”, Neri Pozza Editore per la sezione storico-scientifica; Gian Piero Piretto con il volume "Quando c’era l’Urss. 70 anni di storia culturale sovietica", Raffaello Cortina Editore per la sezione storico-divulgativa; Mattia Bernardo Bagnoli, con "Ricorda il colore della notte", Piemme per la sezione del Romanzo Storico.

Il riconoscimento speciale “Testimone del Tempo 2019” ha premiato tre figure di straordinario rilievo nel panorama artistico e culturale contemporaneo: il celebre antropologo e geografo statunitense Jared Diamond, docente dell'Università della California UCLA di Los Angeles e della LUISS di Roma; la Senatrice Liliana Segre, superstite dell’Olocausto e attiva testimone della Shoah italiana; Stefano Zecchi, Docente dell’Università di Milano.

Il Premio “La Storia in TV” è stato conferito al giornalista Amedeo Ricucci, testimone e divulgatore di conflitti e crisi internazionali degli ultimi venticinque anni.

Il Premio speciale “Alla Carriera” è stato conferito a Donald Sassoon, Professore di Storia europea comparata della Queen Mary University di Londra e a Romano Ugolini, già docente di Storia contemporanea all'Università di Perugia.

«La “macchina” organizzativa del Premio Acqui Storia riparte nel 2020 con la pubblicazione e la stampa del bando della 53° edizione – hanno informato da Palazzo Levi - Potranno concorrere al Premio le opere a stampa di autori italiani e stranieri pubblicate in Italia nel 2018, nel 2019 o nel 2020 su argomenti di storia dal XVIII secolo ad oggi per quanto riguarda le sezioni storico-scientifica e divulgativa, e su argomenti storici di qualsiasi epoca per quanto riguarda la sezione dedicata al romanzo storico».

Le case editrici possono inviare le opere concorrenti entro il 31 maggio 2020; fra queste i giurati individueranno entro il mese di luglio i 5 finalisti per ogni sezione e per l’autunno i vincitori delle tre sezioni a cui andrà un premio di 6500 euro cadauno.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Bistagno

Schianto davanti
alla stazione ferroviaria, un morto

14 Febbraio 2020 ore 16:39
.