Lunedì 09 Dicembre 2019

Controlli

Beccati 50 furbetti della differenziata

Beccati 50 furbetti della differenziata

ACQUI TERME - Sono 50 i ‘furbetti del sacchetto’ colti in flagranza dal complesso sistema di controllo adottato da Palazzo Levi per contrastare i cittadini reticenti alle nuove regole di differenziazione dei rifiuti.

Da tempo l’amministrazione grillina ha rafforzato la vigilanza con l’introduzione del vigile di quartiere, integrato con la videosorveglianza e le segnalazioni anonime per contrastare l’illecito fenomeno degli abbandoni dei rifiuti.

«Se in passato abbiamo svolto un’azione informativa da qualche tempo stiamo adottando una politica sanzionatoria contro gli abbandoni e l’inciviltà – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente, Maurizio Giannetto – Negli ultimi mesi si è ridotto l’abbandono dei rifiuti, anche se rimane qualche ‘furbetto’ che pensa di restare impunito.

In questi rifiuti abbandonati si trova spesso materiale riciclabile e risulta davvero difficile entrare nella mentalità di questi incivili, che, senza alcuna spesa e fatica potrebbero comportarsi come persone per bene, salvaguardando l’ambiente nel quale vivono. Ho a cuore il rispetto della legalità e dell’ambiente, il decoro dei nostri paesi e del nostro territorio. Abbandonare rifiuti è un gesto scellerato che va contro l’ambiente, il proprio territorio e il senso comune di cittadinanza».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo speciale

Il docufilm sulla tragedia
di Quargnento

05 Dicembre 2019 ore 02:00
L'analisi

Mercato
delle seconde case:
il Monferrato piace

05 Dicembre 2019 ore 16:11
Ovada

Trenitalia: due nuovi convogli sulla Acqui-Genova

04 Dicembre 2019 ore 19:55
.