Martedì 13 Aprile 2021

Acqui Terme

Ora è ufficiale: nasce il Fondo di Comunità per le emergenze sociali

Il sindaco Lucchini: «Uniti contro le fragilità sociali»

Emergenza e risorse: le ripartizioni di bilancio a Palazzo Levi

ACQUI TERME - Uniti per contrastare le fragilità economico-sociali è questo il motto del Fondo di Comunità. L’Amministrazione comunale, in sinergia con Asca e Diocesi di Acqui Terme, ha deciso di promuovere una raccolta fondi straordinaria per sostenere concretamente chi è in difficoltà. Le donazioni andranno a soddisfare le necessità delle famiglie messe in ginocchio dall’emergenza sanitaria.

«Durante la prima ondata, la realizzazione e l’attivazione di raccolte fondi locali hanno ricevuto risorse destinate all'approvvigionamento di materiali per le strutture sanitarie e per le associazioni di volontariato in prima linea contro il Covid-19 - spiegano da Palazzo Levi - Ora l’emergenza riguarda direttamente persone e famiglie in situazioni di disagio, e il Comune di Acqui Terme ha proposto alle realtà locali di lavorare nuovamente insieme su una serie di interventi volti a sostenere i cittadini». 

L’Amministrazione Comunale ha individuato nel Fondo Asca e nel Fondo San Guido due alleati cruciali. «Questa iniziativa nasce per sostenere la collettività – dichiara il sindaco di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini – e fronteggiare le ricadute negative che l'emergenza sanitaria ha avuto sulla nostra quotidianità. Il Fondo di Comunità è un’iniziativa che si sviluppa su diversi livelli, rivolta a diverse fasce di popolazione, persone con fragilità sociali, famiglie con attività economiche in difficoltà. Chiediamo, a chi ne abbia possibilità, di unirsi a questa raccolta fondi straordinaria, per dimostrare quel senso di appartenenza alla comunità che ci contraddistingue. È con questo spirito di solidarietà che abbiamo realizzato la campagna: per rispondere ai bisogni più urgenti del territorio in questo momento. Voglio ringraziare l’ASCA, la Diocesi di Acqui Terme, le associazioni di categoria, i sindacati e tutti coloro che ci hanno aiutato a realizzare tale iniziativa».

«Prosegue – afferma Alessandro Vacca, presidente dell’ASCA e sindaco di Morbello – la forte collaborazione tra tutti i comuni che compongono l’ASCA, con capofila Acqui Terme, per affrontare questa crisi sanitaria, sociale ed economica. Saremo a disposizione per qualsiasi chiarimento ed esigenza. Esprimo la mia più profonda riconoscenza a tutti coloro che hanno reso possibile questa forma di sostegno e ringrazio soprattutto le persone che lavorano ogni giorno per l’Asca: loro sono il cuore e la forza della nostra associazione».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Cronaca

Ponzone, anziana morsa
da una vipera

01 Aprile 2021 ore 19:20
.