Mercoledì 06 Luglio 2022

Politica

Peste suina: a Castelnuovo Bormida il sottosegretario Costa

Incontro con la Regione e il Commissario straordinario per gli interventi "post recinzione"

"Cinghiali, storica sentenza della Corte"

CASTELNUOVO BORMIDA - Il sottosegretario al Ministero della Salute, Andrea Costa, ha incontrato a Castelnuovo Bormida il commissario straordinario per l’emergenza peste suina, Angelo Ferrari e il vicepresidente della Regione Piemonte, Fabio Carosso, insieme all’assessore regionale all’Agricoltura, Marco Protopapa.

L'incontro ha dato modo ai vertici della Regione di incontrare gli amministratori del Piemonte e della Liguria «per determinare le possibili azioni da intraprendere, dopo l'avvenuto posizionamento della rete, sia sulle attività di depopolamento che su quello di eradicamento», scrivono dall'ente regionale.

Il sottosegretario Costa ha espresso «l’impegno ad operare per la riduzione dei cinghiali che stanno compromettendo le semine e quindi i futuri raccolti e confinarli nel loro habitat liberando città e campi coltivati». Il vicepresidente Carosso e l’assessore Protopapa hanno sottolineato l’importanza «di valutare un ampliamento dell’attività venatoria che è in corso di valutazione al governo e che potrà essere attuata nelle zone non coinvolte dalle ristrettezze della Psa». Dalla Regione è stata espressa massima collaborazione con l'Ispra - Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, «pur tenendo presente che una serie di attività non sono derogabili. Si chiede quindi un intervento che aiuti a risolvere urgentemente il problema».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.