Domenica 22 Maggio 2022

Acqui Terme

«Medicina termale, la vera forza è il chimismo»

Il reportage commissionato dall'associazione Act Consumatori

Pd acquese: "Ecco cosa fare per le Terme nell’anno 2022"

ACQUI TERME - Il tema delle terme è ovviamente d’attualità: per fare il punto della situazione e dare un contributo tangibile al dibattito in fieri, l’associazione Act Consumatori di Acqui Terme ha commissionato un reportage sull’argomento interrogando, in primis, l’ente vertice del settore: la Fondazione per la ricerca scientifica termale di Roma. «La medicina termale ha avuto il suo picco trent’anni fa con le cure di ‘massa’- spiega il dottor Claudio Carpineti, segretario della Forst - Molti però ne hanno approfittato, considerando le cure termali pagate dalla Sanità pubblica ‘seconde ferie’ gratuite. Chiusi i ‘rubinetti’ il settore è andato in crisi nonostante l’indiscussa validità terapeutica».

Per i dettagli medico-scientifici l’associazione si è rivolta a Marco Vitale, professore ordinario alla Facoltà di Medicina dell’Università di Parma. «Gli ambiti curativi sono molti e specifici in relazione ai diversi tipi di acqua - spiega - Il mezzo termale è classificato secondo la composizione chimico-fisica, pressoché unica. Il chimismo prevalente dei sali sciolti nelle acque e derivati si lega alle azioni biologiche terapeutiche e agli ambiti delle patologie: reumatologiche, muscolo scheletriche, otorinolaringoiatriche (anche pediatriche) e delle basse vie respiratorie, gastroenteriche, renale (prevenzione calcolosi urinaria) e dermatologiche». Sono cure alternative a quelle farmacologiche? «La medicina termale non è una medicina alternativa - precisa il professore - Direi complementare, o meglio, ‘sequenziale ’, perché ha poche controindicazioni che si possono manifestare solo nelle fasi acute di una malattia».

Il termalismo sanitario è dunque al centro di interessi internazionali. Non a caso, dal 22 al 24 giugno Salsomaggiore Terme ospiterà il 43° congresso mondiale dell’Ismh (International Society Medical Hydrology), un’organizzazione scientifica che diffonde e condivide la ricerca scientifica sulla Medicina termale. E se la salvezza delle Terme di Acqui, attesa l’altissima qualità terapeutica delle acque sulfureo salsobromoiodica, passasse dagli stabilimenti sanitari esistenti e attualmente in stand-by? La vicenda a questo punto non sarebbe più una ‘questione privata’, ma d’interesse collettivo e, essendo la Sanità competenza regionale, del Governo piemontese.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Pontestura in lutto: muore mamma di 41 anni

18 Maggio 2022 ore 15:57
.