Lunedì 23 Maggio 2022

Politica

Barosio (Udc): "Giunta Cirio non faccia propaganda ma fatti concreti"

Il candidato sindaco: "Riportate ad Acqui i 9 milioni. Il  resto è fuffa" 

E sono cinque: Alessio Barosio (Udc) si candida per Palazzo Levi

Mario Alessio Barosio

ACQUI TERME - Dopo l'ex sindaco Bernardino Bosio anche Alessio Barosio, candidato dell'Udc alla poltrona di Palazzo Levi, dice la sua sull'incontro in programma domani tra la Giunta regionale, i sindaci del territorio e i lavoratori del comparto termale. «La Giunta Regionale viene ad Acqui? Ottimo se fa sul serio e non propaganda. Non invita tutti i candidati sindaci della città - lamenta Barosio - e questo è un fatto di stile per nulla istituzionale che misura la serietà e il rispetto per la Politica. La Giunta Cirio ha un’opzione: riportare in città i 9 milioni di euro provento della svendita a riparazione del danno prodotto dai soci Regione Piemonte e dalla Giunta Comunale di Acqui. Ci hanno svenduto la Bollente, l’acqua termale, il quartiere Acqui Bagni, il Grand Hotel Nuove Terme e ci hanno prodotto un danno economico di 60 milioni. Servono fatti concreti non propaganda. La crisi economica e sociale di Acqui non l’ha creata la famiglia Pater ma la Giunta Regionale e la Giunta Comunale di Acqui. Raccontare il falso è prendere in giro gli acquesi».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Pontestura in lutto: muore mamma di 41 anni

18 Maggio 2022 ore 15:57
.