Lunedì 23 Maggio 2022

Politica

Barosio (Udc): "Le mie proposte per una città più sostenibile"

Il candidato sindaco elenca i punti fondamentali per il rilancio economico di Acqui Terme

E sono cinque: Alessio Barosio (Udc) si candida per Palazzo Levi

Mario Alessio Barosio

ACQUI TERME - Notizia di pochi giorni fa, il primo turno delle amministrative si terrà domenica 12 giugno. Mancano quindi poco più di due mesi al voto e ad Acqui iniziano a fare capolino le prime proposte, i primi programmi elettorali "circostanziati" in vista delle Comunali. Il primo a metterle "nero su bianco" è Alessio Barosio, candidato sindaco dell'Udc, secondo cui il rilancio economico della città termale deve e può ripartire (anche) dall'energia sostenibile.

«Duemila e settecento euro di spese in più di energia elettrica e inflazione per ogni famiglia - scrive Alessio Barosio nel comunicato diramato a mezzo stampa - con una economia locale dove a crescere sono il numero dei disoccupati, dei  negozi e degli appartamenti sfitti, sono un vero e proprio decreto ingiuntivo per gli Acquesi. La Giunta Barosio propone immediatamente 4 misure per pagare di meno e lavorare di più ad Acqui Terme:

1. “Comunità Energetica  Monferrato” in Regione Barbato per produrre energia per chi ha un negozio, uno studio professionale, un ristorante, un albergo, un laboratorio artigianale,  un’azienda, l’Ospedale, le RSA . Ridurre del 50% le bollette con la Nostra  Natura: l’acqua dei fiumi, il sole, il vento, l’acqua termale oggi sprecata nelle  fogne. È il Decreto Draghi che candida Acqui Terme Capitale dell’Energia  Sostenibile.

 2. Parcheggio "Zero euro": non si paga il parcheggio ad Acqui  Terme i giorni di mercato, martedì e venerdì. Premiamo i nostri turisti e chi  viene al mercato in Acqui.

3. Tasse ridotte agli Albergatori, ai Commercianti, alle Aziende che producono eventi in Acqui Terme e che parlano di Acqui  Terme nella loro Comunicazione. Ricostruiamo l’immagine della Città come  Capitale del Monferrato, come la stazione turistico termale più importante del Nord Ovest.

4. “Acqui Green”: riscriviamo il Piano Regolatore della Città riportando al centro il decoro e la sostenibilità creando occupazione con una  reale integrazione nell’economia digitale. Entrano in Città energia pulita,  mezzi di trasporto elettrici, raccolta differenziata intelligente e  diversamente decorosa rispetto ad oggi, riduzione dei costi e delle tasse per  chi produce e lavora ad Acqui Terme».

Barosio aggiunge anche una quinta proposta, «di connessione nei  trasporti: una fermata Freccia Argento Torino – Asti – Acqui Terme – Genova  – Roma. Oggi da Acqui Terme per andare a Torino a Genova e Milano in treno  ci si mette lo stesso tempo di quando era stato scoperto il motore diesel e la nazionale di calcio era allenata da Fulvio Bernardini».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Pontestura in lutto: muore mamma di 41 anni

18 Maggio 2022 ore 15:57
.