Domenica 22 Maggio 2022

Teatro

A Ricaldone in scena le ‘Streghe’ di La Farina

Mercoledì 8 alle 21 la storia del processo alle masche di Spigno 

streghe-massone-masche-ricaldone

Nella foto Monica Massone

RICALDONE - E’ uno degli spettacoli teatrali più amati dell’Acquese. ‘Streghe, una storia di violenza, terrore e potere’ scritto e diretto da Paolo La Farina, dopo oltre 15 repliche, continua ad attirare pubblico e ad incassare applausi. Il prossimo appuntamento sarà ospitato, mercoledì 8 alle 21, dal teatro di Ricaldone. Sul palcoscenico Monica Massone, Paolo La Farina e Michela Marenco per l’occasione accompagnati dalle musiche del Maestro Benedetto Spingardi.

Una (antica) storia vera

«La storia si svolge a Spigno, in Valle Bormida, nel 1631/32 – spiega Monica Massone - Il Marchesato era amministrato dalla famiglia Asinari Del Carretto; la valle era un’importante via di collegamento con il mare,  terreno di scontro delle superpotenze del tempo. Nel 1631 arrivò la peste e per tenere a freno il popolino fu facile convincerlo della colpa del demonio e delle sue adepte: le streghe».

La pièce è tutt’altro che invenzione. E’ ispirata alle ricerche effettuate dagli storici Adolfo Francia, Antonio Visconti e Leonello Olivericaccia che nel 1992 trovarono nell’archivio vescovile di Savona il carteggio del lungo processo inquisitorio tenutosi a Spigno. Sul banco degli imputati, 15 persone, ‘masche e masconi’, responsabili di morti e della diffusione del contagio. Verbalizzati arresti, interrogatori e torture del processo durato diversi mesi.

Sulle assi del teatro ricaldonese Monica Massone vestirà gli abiti di una delle accusate; Paolo La Farina sarà l’Inquisitore; Michela Marenco rappresenterà la voce popolare dell’accusa. «Attraverso una serie di monologhi e dialoghi, si mettono in luce gli aspetti immutevoli nel tempo della natura umana e della gestione del potere, sempre alla ricerca del diverso, del più debole da identificare come nemico – continua la Massone – Attraverso l’uso di efficaci effetti multimediali, ed effetti scenografici si crea una situazione di forte impatto emotivo».

Parte del ricavato verrà devoluto alla Croce Rossa di Cassine.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Pontestura in lutto: muore mamma di 41 anni

18 Maggio 2022 ore 15:57
.