Lunedì 27 Settembre 2021

Rivalta Bormida

Lo zucchino De.co. spopola in Liguria: "Da noi manca l’ingrosso"

I cugini Giovanni Garbarino e Ivo Morbelli riforniscono buona parte del genovese

Le sagre del weekend nei comuni dell'Acquese

RIVALTA BORMIDA - Lo zucchino rivaltese è una vera eccellenza del basso Piemonte, un prodotto che merita di essere valorizzato e sostenuto anche a livello istituzionale. Da quando ricopre la carica di sindaco questa è una delle “mission” di Claudio Pronzato: «Da quest'anno – spiega –la fiera dello zucchino ha ottenuto la denominazione di fiera regionale, ma si tratta solo di un punto di partenza. Insieme alla Pro Loco ci stiamo impegnando per far sì che questo appuntamento diventi prima di tutto un'occasione per promuovere il territorio e un prodotto che fa da traino al settore agricolo locale e che, dal 2017, si fregia della “Denominazione comunale d'origine” (De.co., ndr)». Basti pensare che buona parte del mercato ligure importa le zucchine di Rivalta Bormida coltivate nelle due aziende agricole dei cugini Giovanni Garbarino e Ivo Morbelli. «Per quanto ne sappiamo – racconta il signor Ivo – più del 60% delle zucchine vendute a Genova e nel resto della Liguria arriva dai nostri campi. Io e mio cugino Giovanni abbiamo ognuno all'incirca 50 ettari coltivati a zucchine che garantiscono una produzione annua di 5mila quintali».

Un successo oltreconfine

Varietà di tipica provenienza rivaltese è lo zucchino chiaro, «molto richiesto al di là del confine ligure». E in Piemonte? Fatta eccezione per Torino nelle altre province mancano i mercati all'ingrosso; lo zucchino rivaltese, perciò, per assurdo arriva in regione da Genova, «in pratica, una parte del prodotto che consegniamo in Liguria raggiunge poi “di ritorno” anche il mercato piemontese». L'ultimo anno in particolare è stato poco clemente con la filiera: «Il clima non ci ha dato una mano e la varietà chiara ne ha risentito in termini di qualità. Di conseguenza, il mercato ha fatto registrare un ribasso dei prezzi. Come quantità, invece, credo che non avremo grosse differenze rispetto al 2020». Ogni sera Ivo e Giovanni partono da Rivalta alla volta del mercato all'ingrosso di Bolzaneto, «dove poi i nostri intermediari si occupano della distribuzione nei punti vendita e nei mercati  ocali». Ma quanto rende lo zucchino rivaltese? «Lo scorso anno, in media, abbiamo raggiunto i 90-95 centesimi al chilo, ma si tratta di cifre variabili».

"Servono misure precise"

All ’ultima Fiera Regionale dello Zucchino De.co., tra gli altri, erano presenti anche l'assessore regionale Marco Protopapa, il consigliere Domenico Ravetti e il presidente della Provincia Gianfranco Baldi. Ivo Morbelli lancia un appello proprio ai rappresentanti delle istituzioni: «Grazie al nostro sindaco negli ultimi anni lo zucchino rivaltese sta avendo una buona visibilità. Servono, però, interventi mirati per il bene della filiera: occorre abbattere i costi e favorire la nascita di Organizzazioni dei produttori, magari facendo appoggio su qualche catena di grande distribuzione. Il nostro zucchino De.co. può diventare un'eccellenza riconoscibile in tutta Italia»

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Castelletto d’Orba

Incidente di caccia: un uomo
trasportato in ospedale, è grave

19 Settembre 2021 ore 16:30
La tragedia

Morto nella notte il cacciatore ferito da un cinghiale

20 Settembre 2021 ore 10:11
.