Sabato 31 Luglio 2021

Il caso

Ponzone: "Andare in piscina è diventato pericoloso"

Un comitato di cittadini chiede maggiore sicurezza sulla Sp210

Ponzone: "Andare in piscina è diventato pericoloso"

PONZONE - Con l’arrivo dell’estate è aumentata la circolazione da e per la Liguria sulla Sp210. Nei giorni scorsi l’ennesimo incidente tra un’auto e una moto. «La piscina del paese è situata proprio davanti un incrocio, dopo una curva - riferisce Oriano Cantani, portavoce di un Comitato di cittadini - L’attraversamento della strada è pericoloso. Non dimentichiamoci che la struttura è frequentata da anziani, bambini e ragazzi. Chi ha concesso i permessi per realizzare lì una piscina ha valutato il fattore rischio? Tra l’altro c’è anche un costone franoso...».

In verità lungo la strada i cartelli che fissano la velocità massima a 50 km/h ci sono. «Purtroppo non vengono rispettati e autovelox non se ne vedono nei paraggi. Così auto e moto sfrecciano a velocità considerevoli e il rischio che qualcuno venga investito è reale - continua l’intervistato - Ci sono delle telecamere ma non sappiamo se sono state staccate delle multe».  

Il Comitato ponzonese chiede alle forze dell’ordine maggiori controlli e alla Provincia/Comune giusta segnalazione orizzontale e verticale. «Non so se sarà possibile installare dei dissuasori (ne dubito), ma delle strisce pedonali certamente sì, ovviamente alle giuste distanze dalla curva – conclude Cantani – E’ una situazione che richiede soluzioni rapide necessarie a garantire la sicurezza di una delle poche attrazioni offerte oggi dal nostro territorio». 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Motociclista muore
nell’impatto contro guard rail

24 Luglio 2021 ore 10:15
.