Sabato 31 Luglio 2021

Alice Bel Colle

Vigne minacciate da maltempo e ungulati

Negrino: "Vendemmia in ritardo. Probabilmente si raccoglierà a inizio settembre"

Vigne minacciate da maltempo e ungulati

ALICE BEL COLLE - Estate meteorologica caratterizzata da bizze. Nei giorni scorsi il Piemonte è stato sferzato da precipitazioni violente e anomale. Chicchi di grandine di dimensioni considerevoli hanno falcidiato i filari di diverse zone. «Ammetto che alla vista delle foto inviatemi da altri viticoltori ho temuto il peggio – racconta Claudio Negrino, presidente della Cantina Sociale di Alice Bel Colle – Il nostro areale è stato colpito in maniera superficiale. Nessuno ha subito danni».

All’orizzonte altre perturbazioni e il timore è sempre quello di perdere parte del raccolto. «Una grandinata di questo periodo non danneggerebbe tanto la qualità ma la quantità – continua – Gli acini colpiti, seccano e cadono. Una grandinata andrebbe a ridurre il numero di grappoli a disposizione della vendemmia depauperando il raccolto anche del 20-30%».

E gli ungulati? «Sono stati un problema in primavera, quando mangiavano i germogli, forse lo saranno quando i grappoli saranno maturi se sarà un’estate siccitosa (pare che così si dissetino i cinghiali) – risponde – Ad Alice e Ricaldone i danni finora sono stati limitati. Sarà anche perché il nostro territorio è molto vitato e privo di boschi dove questi animali vanno a rifugiarsi. Certamente in circolazione ce ne sono tanti, troppi e speriamo di non dover cintare i vigneti come hanno fatto in altre zone». Pronostici sulla vendemmia? «Siamo in ritardo di una settimana. Salvo cambiamenti, vendemmieremo la prima di settembre» conclude.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Motociclista muore
nell’impatto contro guard rail

24 Luglio 2021 ore 10:15
.