Mercoledì 04 Agosto 2021

Acqui Terme

Tenta di eliminare il night club rivale incendiandolo: 5 arresti

Operazione dei Carabinieri

Tenta di eliminare il night club rivale incendiandolo: 5 arresti

Un momento della conferenza stampa

ACQUI TERME - Ha tentato di sbarazzarsi della concorrenza incendiando il night club  “avversario” per ben due volte, avvalendosi di manovalanza locale. Sono stati arrestati dai Carabinieri.

L’operazione è stata illustrata al Comando Provinciale dei Carabinieri dal colonnello Giuseppe Di Fonzo e dal comandante della Compagnia di Acqui Terme, Gabriele Fabian.

Il primo tentativo è stato messo in atto il 17 giugno, ma non è andato a buon fine perché il liquido  infiammabile gettato contro la porta d’ingresso del locale “La Tana” non ha intaccato l’interno. 

Il mandante, ovvero il titolare dell’”Odeon Club” di Strevi, anziché desistere ha tentato di portare a termine un secondo attentato, nella notte del 2 luglio. Ad attendere il quintetto c’erano però i militari, ed è scattato l’arresto. Durante l’azione, i Carabinieri hanno anche iniziato a spegnare l’incendio, poi supportati dai Vigili del fuoco.

Il Gip ha convalidato l’arresto nei confronti dei cinque. Tre di loro hanno l’obbigo di dimora notturna, gli altri due, i più giovani, sono stati rimessi il libertà.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Calcio - Grigi

Accordo fatto:
torna Marconi

30 Luglio 2021 ore 19:09
.