Mercoledì 12 Maggio 2021

Liberazione

Il Pd acquese e la Liberazione: "Democrazia antidoto al nazifascismo"

Ai piedi del monumento “Ora e sempre resistenza” un mazzo di garofani tricolore

Il Pd acquese e la Liberazione: "Democrazia antidoto al nazifascismo"

ACQUI TERME - Il Circolo del Partito Democratico di Acqui Terme stamani, 25 aprile “Festa della Liberazione”, in ricordo dei caduti partigiani, dei militari delle forze alleate e dei militari italiani vittime della guerra dichiarata dal regime fascista, ha deposto ai piedi del monumento “Ora e sempre resistenza”, in corso Bagni, un mazzo di garofani tricolore. Nel rispetto delle norme anti-contagio erano  presenti il Consigliere Comunale Milietta Garbarino, il Capogruppo del Centrosinistra Carlo De Lorenzi, il Coordinatore del Circolo Ezio Cavallero e in rappresentanza della segreteria Lorenzo Ivaldi.

«L’Unione Europea, nata dal visionario progetto del “Manifesto di Ventotene” “Per un’Europa libera ed unita”, scritto da Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, confinati a Ventotene perché oppositori del regime fascista, ha garantito e garantisce la pace tra i paesi dell’Europa aderenti all’Unione dal 1945 ad oggi. - dichiara Ezio Cavallero, coordinatore del 'dem' - Mai ci fu un così lungo periodo di pace in Europa. Il processo di unificazione europea fondato sulla democrazia è l’antidoto a che non si ripeta mai più la tragedia del conflitto tra paesi europei della seconda guerra mondiale per colpa del nazifascismo».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.