Sabato 15 Maggio 2021

Calcio Dilettanti

Eccellenza, ecco le avversarie di Acqui e Castellazzo

Al via 22 formazioni, le due della provincia nel girone B

Eccellenza, 22 squadre al via. E due promozioni

Castellazzo e Acqui fra poche settimane di nuovo in campo

AGGIORNAMENTO ORE 21.45 - Acqui e Castellazzo nel 'nuovo' girone B dell'Eccellenza, che ripartirà l'11 aprile per concludersi il 20 giugno. In tutto 22 formazioni e, quindi, due promozioni sicure in D, per le vincenti dei raggruppamenti.

Le due squadre della provincia sono state confermate nel B, con Albese, Asti, Canelli, Cbs Scuola Calcio, Chisola, CornelianoRoero, Giovanile Centallo, Olmo e Pro Dronero.

Saranno tutte gare di sola andata, ogni settimana una formazione riposerà. Possibile inserire giocatori di altre società di Eccellenza che hanno rinunciato al campionato, senza necessità di nullaosta, mentre per calciatori che arrivano da serie inferiori è necessario l'ok al trasferimento dal club di provenienza.

Ora il format sarà trasmesso a Roma per l'approvazione della Figc: da lunedì, quindi, quasi sicuramente ripartirà la preparazione. I calendari sono già pronti, per accelerare i tempi della ripresa.

ALESSANDRIA - Nove formazioni nel girone A, tredici nel B: sono 22 le squadre che hanno comunicato di voler disputare l'Eccellenza, che ripartirà l'11 aprile. Fra poco inizierà la riunione del comitato regionale della Figc, che definirà la composizione dei due gironi e il format, insieme a tutti i responsabili dei club coinvolti, e le decisioni saranno poi inviate in Figc per il nullaosta del presidente Gabriele Gravina.

Acqui e Castellazzo sono state fra le prime ad aderire e saranno insieme anche in questo nuovo campionato: proprio nell'incontro imminente sarà definita anche la loro collocazione.

La certezza è che, con più di 20 formazioni al via, le promozioni in D saranno due.

La Figc ha ribadito anche che il blocco delle retrocessioni è valido solo per la stagione 2020 - 2021 e non per quella successiva.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.