Mercoledì 12 Maggio 2021

Covid

Stabilità nell'Acquese, ma al 'Galliano' ricoveri in lieve aumento

I dati forniti dall'Unità di crisi e dall'Asl: sul territorio numeri sotto controllo

Stabilità nell'Acquese, ma al 'Galliano' ricoveri in lieve aumento

ACQUI TERME - I numeri forniti dall'Unità di crisi continuano a fotografare una situazione pressoché stabile sul territorio acquese, effettivamente in controtendenza rispetto all'andamento dei contagi nelle altre zone della provincia.
Alla serata di ieri, martedì 9, erano all'incirca 160 le positività accertate nei vari comuni dell'Acquese (si ricorda che dal conteggio sono esclusi i comuni sul confine ovadese, ovvero Carpeneto, Cassinelle, Cremolino, Molare, Predosa, Rocca Grimalda e Trisobbio).
All'ospedale 'Monsignor Galliano' sono al momento 27 i pazienti Covid ricoverati nella struttura, in lieve aumento rispetto alla tendenza delle ultime settimane. Cinque persone sono degenti nel reparto di terapia intensiva. Da sottolineare che buona parte dei positivi ospitati dal nosocomio acquese provengono da altre zone della provincia.

Nei comuni
In base ai dati pubblicati dall'Unità di crisi sul sito della Regione, sarebbero al momento poco più di una settantina i positivi nel comune di Acqui Terme. Il secondo comune con il maggior numero di contagi è Alice Bel Colle, dove alle 18.30 di ieri si contavano 12 residenti positivi, seguono Bistagno e Terzo con una decina di casi per paese. A Visone l'Unità di crisi registra 8 positività, 7 a Melazzo e Strevi. 

Scendono a 9 i comuni "Covid free": Orsara Bormida, Grognardo, Castelletto d'Erro, Ponti, Denice, Montechiaro, Malvicino, Spigno Monferrato e Merana.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.