Mercoledì 14 Aprile 2021

Acqui Terme

Lucchini: "Presto le asfaltature". Raccolta fondi, un Dae alla 'San Defendente'

Il sindaco ha elencato gli interventi in corsa d'opera in città

Lucchini: "Presto le asfaltature". Raccolta fondi, un Dae alla 'San Defendente'

ACQUI TERME - In città sono giorni particolarmente prolifici dal punto di vista degli interventi di manutenzione del concentrico urbano e dei sobborghi. Sulla propria pagina Facebook il sindaco Lorenzo Lucchini ha fatto l'elenco di tutti gli interventi manutentivi avviati in città, sia per quanto riguarda la viabilità che le opere di riqualificazione urbana e degli edifici pubblici.

«Questa settimana sono iniziati i lavori su strada della Maggiora per renderla più sicura e percorribile anche dai mezzi pesanti. In città sono in fase di ultimazione i lavori sul primo lotto della palestra Cesare Battisti, quasi completati anche i lavori sulla spalla del rio Ravanasco in viale Einaudi. Sono inoltre iniziati i lavori per la sistemazione delle panchine del centro urbano. I nostri operai - ha spiegato Lucchini - sono poi alle prese con piccole manutenzioni sulle arterie urbane. Il primo lotto di asfaltature, invece, dovrebbe cominciare tra qualche settimana. Saranno anche sistemati alcuni immobili del nostro patrimonio comunale: in corso d'opera l'impermeabilizzazione di una copertura della scuola di San Defendente».

A proposito di scuole, è in fase di ultimazione il progetto 'Acqui città cardioprotetta', «che vede l'installazione di cartelli per la segnalazione dei 42 defibrillatori presenti in città sia in locali pubblici che privati. Il progetto è nato con la collaborazione del Comune con 'Form in Life', i Lions delle Colline Acquesi e il Centro Medico 75. In un'app chiamata "Dae dove" sono inserite tutte le dislocazioni presenti in città».

Su iniziativa dell'amministrazione comunale la scuola Monteverde è stata dotata di un defibrillatore, «manca, però, ancora la scuola di San Defendente - ha sottolineato Lucchini - per questo motivo abbiamo deciso di avviare una raccolta fondi per dotare l'istituto di un defibrillatore. Mancano circa 600 euro per l'acquisto di questo dispositivo, faccio quindi un appello a tutti gli acquesi per donare 10 euro all'Iban IT42W0103047941000001142425. Io ho già messo i miei 10 euro, invito caldamente i cittadini a fare lo stesso per sostenere questa importante iniziativa».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La campagna

Over 60:
da questa mattina
pre-adesioni per i vaccini

08 Aprile 2021 ore 07:36
.