Lunedì 01 Marzo 2021

Politica

"Città mai così sporca": il Pd tuona e si propone come alternativa

"Tante le zone abbandonate, ma si pensa al restyling di piazza Italia"

"Città mai così sporca": il Pd tuona e si propone come alternativa

ACQUI TERME - «È indubbio e comune sentire che la città, in questi ultimi anni, sia diventata più sporca e con una manutenzione non adeguata, carenza ancor più grave per una città termale. Una situazione così non si era mai riscontrata nel passato» è il lapidario giudizio della sezione acquese del Partito Democratico.

Zona Bagni, in particolare piazzale Carlo Alberto, sarebbero in un stato di degrado «uno scorcio di una città uscita da una guerra – lamentano - Tutti ricordano anche i giardini centrali tra via Monteverde e corso Bagni con il prato con l’erba secca, calpestato da chiunque e in stato di abbandono. Per non parlare dei giardini del Castello dove l’erba viene tagliata quando raggiunge i 20 centimetri.  Oggi, via Po disseminata di decine di lattine di birra e bottiglie di vetro abbandonate ai lati della strada da mesi, certo per colpa di gente incivile ma non rimosse da chi è deputato a tenere la città pulita. Oggi, i rampicanti della recinzione della piscina invadono il marciapiede».

Ma mancherebbero anche i servizi primari: «Una città senza servizi igienici pubblici funzionanti è segno di inciviltà. Situazione ancora più grave per la lunga chiusura dei bar – e propongono i dem -  Apriamo i servizi esistenti, aggiungiamo dei servizi autopulenti come quello che c’era all’inizio della ciclabile/passeggiata degli Archi Romani». 

L’elenco delle criticità, a dire dei piddini, non sarebbe esaustivo tali le situazioni di scarsa manutenzione e mancata pulizia rilevate. «In questo desolante quadro viene presentato il progetto di rifacimento di piazza Italia. Non siamo pregiudizialmente contrari, ma quando si propongono soluzioni che comportano ulteriori difficili manutenzioni come il pergolato ci vengono forti dubbi sulla proposta. Sollecitiamo invece l’intervento sulla fontana che presenta, sin dalla costruzione, gravi problemi di perdita di acqua».

A poco più di un anno dalle elezioni amministrative il Pd si propone come alternativa. «La città da decenni è stata amministrata dal centro destra e oggi dai 5 Stelle. Certo è che se i cittadini riterranno, alle prossime elezioni comunali, di assegnarci l’onere di amministrare il Comune il decoro e la pulizia della città sarà uno dei principali impegni che ci assumeremo come Partito Democratico».  

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Addio a Sonia Merlo, «amica altruista
e collega gentile»

19 Febbraio 2021 ore 09:25
La tragedia

Bistagno, schianto mortale in periferia

19 Febbraio 2021 ore 21:05
La tragedia

Schianto a Bistagno: l'Acquese piange 40enne di Monastero

20 Febbraio 2021 ore 08:00
.