Giovedì 13 Maggio 2021

Ciclismo

Da Casale a Ovada: torna il Giro d'Italia donne

La terza tappa, il 4 luglio, interamente in provincia. Ventitrè le squadre al via

Da Casale a Ovada: torna il Giro d'Italia donne

Due anni fa, la crono a squadre Cassano - Castellania aveva inaugurato il 30° Giro d'Italia donne (foto Mario Didier)

CASALE - Nel 2018 era stata la Ovada - Ovada, nel 2019 la cronometro a squadre Cassano Spinola - Castellania, il 4 luglio il Giro d'Italia donne sarà di nuovo sulle strade della nostra provincia. Con la terza tappa, la Casale - Ovada, 135 chilometri, pianeggiante nel primo tratto, poi con scatti continui e salite e discese nella seconda parte.

Beppe Rivolta, patron della corsa rosa, ha apprezzato molto il percorso, merito del lavoro del comitato coordinato da Diego Sciutto. E, anche, le sinergie tra le amministrazioni, unite nel progetto Gran Monferrato: la frazione sarà una occasione anche per promuovere la candidatura per 'Città del Vino 2022', con le telecamere di Rai ed Eurosport a raccontare la corsa e, anche, il territorio.

Nei giorni scorsi l'ultimo sopralluogo: se i maschi scelgono altre zone del Piemonte, per le squadre femminili queste sono terre importanti su cui puntare e la soddisfazione dei sindaci conferma quanto credono anche nel binomio sport - turismo.

TUTTA IN PROVINCIA

Il via sarà da Casale, poi le atlete transiteranno per la frazione San Germano, per Occimiamo, Mirabello, sfiorando San Salvatore e Castelletto Monferrato. L'ingresso in territorio alessandrino sarà a  San Michele, poi dentro Alessandria, per proseguire in direzione Cassine e arrivare ad  Acqui Terme, dove sarà il tragiardo volante, in corso Bagni.

Dopo aver attraversato Visone, in prossimità di Prasco,  svolta a sinistra per affrontare la salita che porta a Morsasco dove sarà il primo dei tre Gran premi della montagna. Discesa ripida e nuova salita per il passaggio a Trisobbio. La strada salirà ancora per raggiungere località Santo Stefano, dove  inizierà la discesa sulla strada di Grillano,  verso il centro polisportivo Geirino. In prossimità dell'impianto, svolta a sinistra per immettersi su un tratto, stretto, che porta a località San Bernardo, proseguendo poi fino all’intersezione vicino a Casa Banaia, con la provinciale quasi in cima alle Cappellette. Dopo un centinaio di metri sempre in salita, ci sarà lo striscione del secondo Gpm. Le atlete raggiungeranno poi Carpeneto e, affrontata la salita di località Trionzo, arriveranno a Rocca Grimalda. Da lì, discesa piuttosto ripida, fino a località San Carlo, per immettersi sulla provinciale che porta al Borgo di Ovada e arrivare in centro, in corso della Libertà.

Qui le ventitré formazioni inizieranno il circuito finale: prima Belforte Monferrato, terzo e ultimo Gpm, poi Tagliolo, Lerma, Casaleggio Boiro, Mornese, Montaldeo, Castelletto d’Orba (in località Gallaretta) e Silvano d’Orba. Mancheranno, a quel punto, pochi chilometri, fino al traguardo in corso della Libertà.

Tuttii team

Al via tutte le squadre più forti: in tutto 23, 7 italiane, 3 di Germania e Spagna  e una di Australia, Belgio, Francia, Kazakistan, Olanda, Polonia, Russia, Svizzera, Ucraina e Usa.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.