Martedì 22 Settembre 2020

Acqui Terme

"Acqui Outdoor Festival", il nuovo progetto di "slow turism"

Il 10 e 11 ottobre, 5 percorsi per ciclisti e camminatori

"Acqui Outdoor Festival", il nuovo progetto di "slow turism"

ACQUI TERME - Quella che inizialmente era una esperienza spot ora è diventata una vocazione seria, consapevole. L’amministrazione del sindaco Lorenzo Lucchini crede nel turismo ‘slow’ ed ha investito nel settore tempo, risorse e fantasia. Così nasce l’ennesimo progetto ‘Walk & Bike’ chiamato ‘Acqui Outdoor Festival’, una kermesse che si terrà il prossimo 10 e 11 ottobre. «Cinque percorsi ad anello, con partenza ed arrivo presso la pista ciclabile - informano da Palazzo Levi – Un percorso cicloturistico con bici da strada, uno con mountain bike, uno con ebike, uno a piedi ed uno propedeutico al ciclismo rivolto ai bambini».

Un impegno non da poco che coinvolgerà anche le associazioni del terzo settore. «Si dovrà provvedere all’acquisto e alla posa dei primi cartelli stradali relativi al percorso “#trip1” individuato in seno al progetto Walk & Bike, all’organizzazione di un service audio per le operazioni di partenza e arrivo, all’acquisto di gadget per il confezionamento del pacco gara da fornirsi ai partecipanti, all’organizzazione presso il Centro Congressi del servizio registrazione e iscrizione dei partecipanti ai percorsi cicloturistici, alla predisposizione di idoneo materiale informativo, compresa la creazione di logo ad hoc, all’avvio delle procedure necessarie alla stipula di copertura assicurativa dei partecipanti attraverso la collaborazione del C.S.I. di Acqui Terme, all’avvio di collaborazione con il CAI di Acqui Terme per l’organizzazione del percorso a piedi» elencano dalla Giunta. Insomma c’è tanto da fare ed il tempo stringe.  

Per rendere più appetibile la manifestazione, gli amministratori stellati hanno pensato di organizzare, a corollario della manifestazione e nell’ambito della pista ciclabile, un’area shopping con stand commerciali di ditte specializzate nel settore ciclistico, di gazebo informativi di associazioni sportive o sociali, di bancarelle di artigianato locale, alle quali, promettono dal Municipio, verrà concessa l’esenzione dal pagamento della tassa di occupazione suolo pubblico. La bicicletta salverà il turismo acquese? 

   

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

.