Lunedì 26 Ottobre 2020

Acqui Terme

Terme militari, al via il bando della riqualificazione

Un bando per avviare una consultazione preliminare di mercato per sollecitare manifestazioni di interesse

Terme militari, al via il bando della riqualificazione

ACQUI TERME - Seppur il governo penta-stellato sia concentrato nel lancio dello slow-turism legato alle due ruote, un occhio attento è sempre rivolto al settore termale. In tale ambito la riqualificazione delle Terme Militari potrebbe essere molto importante; anzi strategica. Per tale motivo Palazzo Levi nei giorni scorsi ha pubblicato un bando nel quale ha deciso di «avviare una consultazione preliminare di mercato, volta a sollecitare manifestazioni di interesse finalizzate alla successiva attivazione di una procedura ad evidenza pubblica per la riqualificazione del compendio immobiliare denominato “Stabilimento Balneo Termale”» ed il modello è stato pubblicato sul sito istituzionale e pubblicitari in evidenza per 30 giorni. Si attendono quindi dai privati idee, progetti e soluzioni tangibili. «Riteniamo che in questa situazione di empasse del settore turistico termale - sottolinea il vice sindaco Paolo Mighetti - sia utile stimolare nuovi operatori disposti a investire. Per la struttura si valuteranno sia proposte di acquisto che di concessione».

Ridare vita al centro ormai in stato di abbandono, oltre che a rosicchiare al degrado parte di Borgo Roncaggio (un quartiere fantasma, memoria di passati fasti termali e turistici), potrebbe rompere il regime di monopolio della risorsa termale oggi in mano a Terme di Acqui s.p.a., alias Finsystem, alias famiglia Pater. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

novi ligure

Villa Minetta, va deserta l'asta: nessuno la vuole

22 Ottobre 2020 ore 08:15
La tragedia

“I Vincenti responsabili”. Il Gup: imprudente...

20 Ottobre 2020 ore 18:25
.