Giovedì 02 Luglio 2020

Acqui Terme

Tutto ok per il mercato non alimentare di venerdì

Saranno rispettate le norme precauzionali e l'area sarà sorvegliata dalla polizia locale

Ad Acqui c'è la Fiera di Santa Caterina

ACQUI TERME - Parte la Fase 2 e si progetta la riapertura integrale dei mercati. Da venerdì 22 non solo banchi alimentari.

«Sulla base delle ultime disposizioni governative e dei protocolli sanitari dell’AslAl, l’amministrazione comunale, congiuntamente con le associazioni di categorie, ha individuato le migliori soluzioni per organizzare la riapertura integrale in sicurezza – hanno informato da Palazzo Levi - Proprio per questo l’area mercatale di via Garibaldi è spostata all’interno dell’area di Piazza Addolorata, mentre l’area di Corso Italia - Piazza San Francesco - Piazza Italia, a causa del suo sviluppo, è stata ricollocata nell’area di Via Maggiorino Ferraris, in quanto idonea alle prescrizioni indicate nei provvedimenti a oggi vigenti». Spostamenti temporanei che mirano a garantire il mantenimento del divieto di assembramento e la distanza di sicurezza.

«L’esigenza primaria resta la salute dei cittadini, proprio per questo abbiamo lavorato per una riapertura dei mercati non alimentari per venerdì 22 maggio in totale sicurezza – ha dichiarato il sindaco Lorenzo Lucchini - Abbiamo svolto una serie di incontri tra i rappresentanti delle associazioni di categoria, della Giunta e del Consiglio Comunale per individuare le migliori soluzioni possibili per questa nuova fase. Abbiamo sviluppato delle linee guida da adottare per la riapertura, affinché anche quest’ultima attività sia svolta con tutte le garanzie igienico-sanitarie. Abbiamo fissato alcuni paletti tra cui la distanza di almeno un metro tra un cliente e l’altro, la presenza di volontari e polizia locale preposti al controllo dell’affluenza e alla verifica del distanziamento sociale, ma anche l’utilizzo di guanti e mascherine da parte degli operatori e dei clienti: è previsto l’obbligo di toccare la merce solo se muniti di guanti. Saranno gli stessi operatori a fornire i dispositivi di sicurezza alla clientela, nel caso fosse sprovvista. Conosciamo bene l’importanza svolta dai mercati nella nostra comunità, proprio per questo ci siamo immediatamente attivati per individuare soluzioni adeguate per godere in sicurezza le ricchezze dei nostri banchi».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lutto

Addio a Enzino, grande tifoso grigio

26 Giugno 2020 ore 21:57
.