Venerdì 14 Agosto 2020

Cronaca

Ad Acqui al via il 'controllo del vicinato'

L’iniziativa prevede la costituzione di gruppi di cittadini volontari per elevare il livello di attenzione su ciò che accade nella propria zona di residenza

Ad Acqui al via il 'controllo del vicinato'

ALESSANDRIA - Stamani, presso la Prefettura di Alessandria, il Viceprefetto vicario reggente Paolo Ponta e il sindaco acquese Lorenzo Lucchini, alla presenza del Questore e dei Comandanti Provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza, hanno firmato un protocollo per l’attivazione del progetto ‘Controllo di vicinato’, uno strumento di prevenzione che presuppone la partecipazione attiva dei cittadini residenti in una determinata zona/area/quartiere  e la cooperazione con le Forze di Polizia.

«L’iniziativa prevede la costituzione di gruppi di cittadini volontari con l’intento di sollecitare ed elevare il livello di attenzione su ciò che accade intorno alla propria zona di residenza e mettere in luce eventuali anomalie, elementi di disagio e comportamenti ritenuti sospetti – hanno spiegato le autorità interessate - Eventuali informazioni di interesse raccolte nell’ambito di tale attività verranno trasmesse ai coordinatori dei gruppi, preventivamente individuati dal comune e appositamente formati, per il successivo inoltro alle Forze di Polizia». 

Fare ‘Controllo di vicinato’ significa rafforzare, in un sistema di sicurezza integrata e partecipata, il modello di collaborazione istituzionale, attraverso il quali le istituzioni pubbliche e soggetti anche privati  - ciascuno con la propria sfera di competenza – pongono in essere, in sinergia, attività idonee a fronteggiare i fenomeni che turbano l’ordinato vivere civile e generano insicurezza collettiva.

L’iniziativa assume particolare rilievo per essere la prima a concretizzarsi nella provincia alessandrina. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Coronavirus

Oggi quattro casi in più, tre guariti e nessun decesso

04 Agosto 2020 ore 17:19
.