Sabato 24 Agosto 2019

Allarme patenti, la Polstrada sospetta che dietro ci sia una banda di falsari

Dopo l'ennesima patente contraffatta in mano ad un guidatore straniero la Polizia Stradale è sempre più convinta che ci possa essere un giro di falsificazioni per far guidare chi non ne ha i requisiti. Multa salatissima per l'automobilista 'beccato'

Allarme patenti, la Polstrada sospetta che dietro ci sia una banda di falsari
ACQUI TERME - Un'auto di grossa cilindrata aveva attirato l'attenzione di una pattuiglia della Stradale di Acqui, anche perché la vettura aveva targa rumena. Il conducente, I.S. classe 1977, romeno residente ad Alessandria, al controllo aveva esibito una patente rilasciata però in Ucraina, che già alla vista degli agenti era sembrata subito strana.

Subito contattato il corrispondente ufficio di Polizia Ucraino, i sospetti si sono rivelati certezza:  il documento in questione non risultava essere stato mai rilasciato, dimostrandone la sua falsità. 

Alla luce degli accertamenti compiuti, ad I.S. è stato contestato il reato di guida senza patente, con una sanzione amministrativa di oltre 5.000 euro; l’auto è stata sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi e, infine, denunciato alla Procura della Repubblica di Alessandria per falso in atto
amministrativo.

La Polizia Stradale di Alessandria indaga su una eventuale banda che produca patenti per italiani e stranieri che non riscano ad ottenerla in modo regolare. 
 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Carabinieri

Colpo fortuito durante
la battuta: cacciatore...

23 Agosto 2019 ore 18:07
L'operazione

Tortona: 54 lavoratori irregolari,
4 in 'nero'

23 Agosto 2019 ore 09:46
.