Giovedì 17 Ottobre 2019

Fucili e pistole antiche, anche modificate. Arrestato un 70enne

Un centinaio di munizioni non registrate, fucili rubati, armi modificate e una vecchia denuncia a dimostrare che il 'vizio' del cacciatore-armaiolo non era passato. Le lamentele dei compaesani hanno fatto scattare le indagini

Fucili e pistole antiche, anche modificate. Arrestato un 70enne
ALICE BEL COLLE - Gli spari 'fuori stagione' (venatoria) avevano allarmato i paesani che si erano quindi rivolti aicarabinieri per cercare di capire se quelle fucilate fossero di bracconieri o altro.

Così, ristretto il campo ad una zona di Alice Bel Colle, i militari avevano pensato ad un 72enne, già colpito da una vecchissima denuncia per violazione delle leggi faunistiche. 

Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati trovate armi e munizioni in gran quantità. I militari hanno trovato anche due revolver della metà del XIX secolo, classificati armi antiche, una carabina ad aria compressa risultata rubata alcuni mesi fa a  Rivalta Bormida, nonché una pistola lanciarazzi modificata dallo stesso 72 enne per potere sparare proiettili calibro 36.

Una delle armi legittimamente detenute, una carabina, era stata però modificata con una filettatura sulla parte finale della canna (il vivo di volata), come se ci volesse avvitare un silenziatore, peraltro non ritrovato. Oltre alle armi, l’uomo deteneva un centinaio di munizioni di vario calibro per fucile e per pistola, non denunciate.

Per l'appassionato di armi è quindi scattato l’arresto in flagranza con le accuse di detenzione di arma clandestina, ricettazione, alterazione di arma e detenzione abusiva di munizionamento. E' agli arresti domiciliari.
 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Presentazione

Soged,
i nuovi giornali
e i siti
in un evento al Disit

11 Ottobre 2019 ore 14:25
.