Mercoledì 17 Agosto 2022

Cultura

Bistagno, Monastero e Nizza fanno squadra per 'Gipsoteche in luce'

Oggi alla Gipsoteca Monteverde la presentazione del progetto. Alle 21.30 il teatro del duo La Farina-Massone

09 Luglio 2022 ore 12:58

di Alessandro Francini

Bistagno, Monastero e Nizza fanno squadra per 'Gipsoteche in luce'

BISTAGNO - Un polo museale del gesso che legherà i comuni di Bistagno, Monastero Bormida e Nizza Monferrato, «e che contribuirà alla valorizzazione dei beni culturali del territorio con particolare riferimento alle opere scultoree conservate nelle gipsoteche dei tre comuni, ‘Monteverde’, ‘Rubino’ e ‘Formica’», sottolinea Elisa Camera, direttrice della Gipsoteca ‘Giulio Monteverde’ di Bistagno. Il progetto ‘Gipsoteche in luce’, finanziato dalla Compagnia di San Paolo e sostenuto dalla Gam di Torino, «grazie alla sua peculiarità intende attirare l’attenzione di nuovi pubblici (anche lontani) attivando un proficuo processo di radicamento territoriale».

Il programma di oggi

Il primo appuntamento del nuovo percorso di collaborazione tra i tre musei coinvolti è in programma oggi, sabato 9, a partire dalle 16.30 alla Gipsoteca di Bistagno: «Oltre alla presentazione del progetto ‘Gipsoteche in luce’ – spiega la Camera – ospiteremo un approfondimento sul grande scultore bistagnese Giulio Monteverde che vedrà la partecipazione, tra gli altri, di Virginia Bertone, Conservatore Capo del Dipartimento Collezione Permanente della Gam di Torino, e di Caterina Olcese Spingardi della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Genova con l’intervento dal titolo “L'Angelo Oneto: origini e novità iconografica di una scultura di successo” e Rossana Vitiello, anche lei della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Genova e la provincia di La Spezia con l’intervento dal titolo “Giulio Monteverde (1837-1917), una vita per la scultura tra Genova e Roma».
All'incontro partecipano anche il sindaco Roberto Vallegra, Ausilia Quaglia, assessore alla Cultura di Nizza Monferrato e Luigi Gallareto, sindaco di Monastero Bormida.

Alle 19.30 la giornata continua con il secondo appuntamento di “Ci vediamo da Giulio”, format di incontri tra la cultura dell’arte e la cultura enogastronomica che prevede la cena e la visita alla Gipsoteca Monteverde accompagnata da una degustazione di grappe abbinando tre gessi dello scultore a tre etichette attraverso un dialogo tra la Direttrice Elisa Camera e una esperta sommelier di distillati.  L’appuntamento, con un costo di 18 euro, necessita di prenotazione al numero 366 5432354 o alla mail eventi@fondazionematrice.org

Alle 21.30 la giornata si concluderà con lo spettacolo teatrale “L’angelo e Monteverde” della compagnia Reteteatri Casagrassi Quizzy. Costo del biglietto per lo spettacolo 13 euro. Info e prenotazioni Patrizia Velardi 348 9117837 o alla mail gestione@rete-teatri.it.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.