Martedì 05 Luglio 2022

Acqui Terme

Al Centro Congressi un mese da “scacco matto”

Da domani fino al 29 giugno due competizioni nazionali e il campionato del mondo seniores

scacchi-acqui-collino

Il Centro Congressi di Acqui Terme

ACQUI TERME - Da domani, domenica 12, fino a mercoledì 29 giugno Acqui Terme diventa la città di alfieri, cavalli, re e regine. No, non si tratta di una rievocazione storica, ma dei tornei di scacchi che per più di due settimane animeranno il PalaCongressi di zona Bagni.

Dopo il torneo del 50esimo anniversario dalla fondazione del Circolo scacchistico Acquese che si è svolto domenica scorsa, dal 12 al 19 giugno nella città termale sono in programma due competizioni in salsa tricolore: la semifinale del campionato italiano assoluto e i campionati nazionali di categoria. «Questi due tornei contano in tutto circa 140 iscritti. Dalla semifinale degli 'Assoluti' si qualificheranno tre giocatori che avranno accesso alla finale a 12 che assegnerà il titolo italiano», spiega Giancarlo Badano, presidente del Circolo Scacchistico Acquese 'Collino Group' che fa da supporto logistico agli organizzatori. «Il Centro Congressi è una struttura perfetta per ospitare questo genere di eventi. Nell’ambiente in tanti ce la invidiano».

"Giocatori da tutto il mondo"

Conclusi i tornei nazionali, da lunedì 20 al Palaruggine si sentirà l'eco delle lingue di ogni parte del mondo. Per nove giorni, infatti, andrà in scena il campionato mondiale seniores a squadre. La competizione internazionale sarà suddivisa in due fasce: la prima per scacchisti di età compresa tra i 50 e i 65 anni e la seconda per gli 'over 65'. Ogni squadra è composta da quattro giocatori più una riserva. «In questo caso sono circa 250 i partecipanti per un totale di oltre 40 squadre, per lo più provenienti dagli stati europei ma giungeranno in città anche formazioni da Stati Uniti, Canada, Cina e Israele (a causa del conflitto bellico in Ucraina escluse le squadre russe e bielorusse, ndr). Partecipa alla competizione anche una formazione acquese composta, in ordine di scacchiera, da Fabrizio Molina, Giancarlo Badano, Angelo Benazzo, Sergio Nanni e Riccardo Vinciguerra (riserva).
«Saranno presenti nelle squadre titolari dell’Inghilterra, degli Stati Uniti, del Canada e della Germania alcuni degli scacchisti più forti a livello internazionale, o che almeno lo sono stati – sottolinea Badano - tenendo conto che tutti hanno più di 50 anni e, come in tutti gli sport, i migliori risultati si hanno tra i 20 e i 40 anni. Sarà certamente una competizione molto combattuta, seguita in diretta via internet in tutto il mondo. Si tratta di un importante veicolo pubblicitario per il turismo locale, che darà un po' di respiro alle strutture ricettive di Acqui Terme, tenendo conto che i partecipanti dovranno fermarsi sul nostro territorio per diversi giorni».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.