Giovedì 30 Giugno 2022

Musica

Monferrato Classica: il via da Alessandria, giovedì tappa ad Acqui

La kermesse itinerante capace di unire note, prestigiose formazioni e prodotti del territorio

Monferrato Classica: il via da Alessandria, giovedì tappa ad Acqui

Il trio Debussy

ACQUI TERME - Monferrato Classica è pronta a partire da Alessandria. La prima data della rassegna diffusa dunque sarà domani, mercoledì 8 alle 21 nella prestigiosa cornice di Palazzo Cuttica, ma con la possibilità per il pubblico, a partire dalle ore 19 di poter accedere alla sala degustando prodotti enogastronomici del territorio. Sarà il Trio Debussy a esordire in città, toccando poi Acqui Terme giovedì 9 (alle 21, nel complesso La Meridiana), Nizza Monferrato venerdì 10 e infine Casale Monferrato sabato 11.

Il programma

Johannes Brahms: Trio di Do Maggiore Op.87, AllegroAndante con moto- Scherzo. Presto – Finale. Allegro giocoso; F.J.Haydn : Trio in sol maggiore op.25, Andante – Poco adagio – Rondò all’ungherese; A. Piazzolla: Chau Paris, Primavera portena, Oblivion, Libertango. Il costo del biglietto è di 20 euro comprensivo di una degustazione vino e prodotti monferrini. Per informazioni e biglietti contattare il numero: 339 4083494 o consultare il sito www.monferratoclassica.it.

"Creare bellezza"

L’edizione 2022 di Monferrato Classica è un evento diffuso a firma del maestro di violino Alex Leon e promosso dall’Associazione H.E.R. Quattro città, Alessandria, Acqui Terme, Nizza e Casale Monferrato che ne danno il patrocinio; quattro concerti di musica classica, da giugno a settembre, eseguiti da grandi interpreti di caratura nazionale e un solo territorio, il nostro Monferrato. «Finalmente, con il primo concerto ad Alessandria, si sta concretizzando quello che è la continuazione di un bisogno nato durante la pandemia, creare bellezza - afferma Leon - La passione, la determinazione e una precisa volontà di comunicare il nostro progetto di cultura sostenibile ci ha portati fin qui». Monferrato Classica non è solo un cartellone per appassionati di musica classica è un qualcosa che va oltre, che porta con sé un messaggio importante, quello della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente.

"Musica e natura in connessione tra loro"

«Da sempre diffondiamo i principi dell’Ecologia Profonda e Monferrato Classica ne rappresenta l’esordio. La connessione tra musica e natura è semplice, è istintivo, è riconosciuto da tutti. La Her sta lavorando perché questo evento sia l’inizio di un progetto importante e ambizioso in relazione alla sostenibilità dei territori sia ambientale che economica. Monferrato Classica è un festival che vuole attivare una connessione sinergica tra musica, architettura, natura e persone - afferma Graziella Boi, project manager Her - L’idea è di utilizzare l’architettura delle città del Monferrato, farle vivere attraverso la musica, per avvicinare le persone al paesaggio e stimolare la sensibilità ambientale».

Intenso, coinvolgente e non convenzionale il programma della serata del trio torinese ispirato al grande compositore Debussy: «Siamo felici di partecipare a questo piccolo tour in Monferrato, terra di paesaggi meravigliosi, che meritano di essere conosciuti e valorizzati. Il fulcro del nostro programma sarà un trio di Johannes Brahms, compositore del tardo romanticismo tedesco opera che aprirà la serata. In seguito faremo ascoltare una scelta di lavori di Astor Piazzolla, autore italo argentino che ha avuto il merito di esportare il Tango dal Sudamerica al mondo intero».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.