Giovedì 30 Giugno 2022

Cultura

Acqui Ambiente: a Licia Colò il premio 'Testimone' 2022

I libri di Beppe Conti e Antonello Provenzale per la 'sezione opere'

Acqui Ambiente: a Licia Colò il premio 'Testimone' 2022

ACQUI TERME - Sabato 2 luglio alle 17, nella prestigiosa cornice di Villa Ottolenghi, nella spazio antistante il celebre Tempio di Herta, si terrà la cerimonia di consegna del Premio Acqui Ambiente. A condurre l'evento sarà la nota conduttrice televisiva, blogger e ambientalista italiana, Tessa Gelisio, insignita del premio Testimone dell’Ambiente nell’anno 2021.

Questa edizione ha segnato una svolta significativa per il Premio Acqui Ambiente, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Acqui Terme: in considerazione della crescente importanza attualmente rivestita dalle tematiche ambientalistiche, l’Amministrazione Comunale ha ritenuto opportuno trasformare il concorso letterario biennale in un concorso annuale con lo scopo di valorizzarlo quale strumento di partecipazione attiva nello scenario nazionale e internazionale.

Premio 'Testimone dell'Ambiente'

Una cerimonia ricca di novità e di interventi diversificati nel genere e nella forma accoglierà i premiati, con un alternarsi di proposte innovative. La Giuria ha voluto premiare Licia Colò quale “Testimone dell’Ambiente”. Personalità di rilievo, che, nella propria carriera, si è dimostrata particolarmente sensibile al tema dell’ambiente, la Colò è conduttrice di trasmissioni di successo, quali, solo per citarne alcune, Geo & Geo, Alle falde del Kilimangiaro e Eden – Un pianeta da salvare (in onda su La7). È anche autrice di vari libri che raccontano di animali e delle sue esperienze esplorative accumulate lungo cinque continenti.

Due personalità d’eccezione si apprestano poi a ricevere l’altro massimo riconoscimento del Premio, intitolato a Ken Saro Wiwa: l’Arch. Gianfranco Paghera, fondatore del Gruppo Paghera, e il Professor Marco Simonetti insieme al post-doc Vincenzo Gentile del Dipartimento di Energia del Politecnico di Torino.

Le opere premiate

Vincitori ex aequo della XIV edizione, per la sezione opere a stampa sono risultati Beppe Conti con il volume 'Dolomiti da leggenda - Dal 1937 ad oggi' edito da Reverdito e Antonello Provenzale con il volume 'Coccodrilli al Polo Nord e ghiacci all’Equatore. Storia del clima della Terra dalle origini ai giorni nostri' edito da Rizzoli.

Il libro di Beppe Conti, 'Dolomiti da leggenda Dal 1937 ad oggi', è un vero e proprio inno dedicato all’entusiasmante mezzo di trasporto che è la bicicletta e al suo legame con un ambiente di ineguagliabile bellezza, come le Dolomiti. Ogni capitolo è la cronaca appassionata e coinvolgente di famose e meno conosciute imprese sportive portate a termine su due ruote da campioni come Coppi e Bartali e da ciclisti meno famosi ma non meno bravi e amanti della natura prima ancora che dello sport.

Il volume 'Coccodrilli al Polo Nord e ghiacci all’Equatore. Storia del clima della Terra dalle origini ai giorni nostri' di Antonello Provenzale. Un’approfondita e appassionante storia di come si è sviluppato il clima della Terra, dalle più remote origini fino ai nostri giorni, arricchita da facili e sorprendenti consigli e suggerimenti, contenuti nel fondamentale capitolo “Conoscere per prevedere, prevedere per agire”. Stimato e apprezzato docente universitario in Italia, Francia, Stati Uniti e Israele, Provenzale collabora con le più note riviste scientifiche internazionali ed è autore di vari libri divulgativi sul clima e sull’ambiente.

Una menzione andrà agli Autori Coralie Bickford-Smith per l’opera 'Il lombrico e lo storno' edito da Salani Editore, Lisa Casali per l’opera 'Il dilemma del consumatore Green' edito da Gribaudo, Fabio Genovesi per l’opera 'Il calamaro gigante' edito da Feltrinelli e Eliana Liotta per l’opera 'Il cibo che ci salverà. La svolta ecologica a tavola per aiutare il pianeta e la salute', edito da La nave di Teseo.

Ricordando l'Acna

In considerazione del significato particolare che la presenza di tale Premio riveste nella realtà acquese, in quanto ha preso avvio dalla celebrazione della lotta degli abitanti della valle Bormida contro l’inquinamento del fiume causato dall’Acna, il cui stabilimento sorge a Cengio, in provincia di Savona, si è voluto dedicare un momento della cerimonia alla testimonianza che ci vorranno gentilmente offrire il professor Luigi Vallebona, autore del volume 'Nero colato. Una storia ai tempi dell’Acna', edito da De Ferrari Editore, che sarà intervistato dalla conduttrice insieme al Prof. Bruno Bruna, dirigente scolastico e uno dei leader storici dell'Associazione per la Rinascita della Valle Bormida.

La cerimonia prevede inoltre l’intervento eccezionale di Roberta Castiglioni, naturalista zoologa, membro del Consiglio direttivo della Società Italiana di Scienze Naturali (SISN) di cui è socia dal 1997, fondatrice e coordinatrice del Centro Studi Fauna Vertebrata “Luigi Cagnolaro” (SISN), titolare della DARWIN Ricerca e Divulgazione Naturalistica (azienda che dal 1999 ha lavorato con migliaia di scuole e più di 200.000 studenti oltre che su numerosi progetti di ricerca zoologica in collaborazione con Università italiane e straniere), direttrice della ricerca scientifica del Parco Faunistico Le Cornelle, consulente scientifico e conduttrice di trasmissioni televisive per Mediaset/Rai/Sky, autrice di pubblicazioni scientifiche e mostre fotografiche.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.