Domenica 13 Giugno 2021

Cassine

Un fumetto sulla tragedia delle foibe nel ricordo di Norma Cossetto

Donate copie di ‘Foiba Rossa’ alle biblioteche di Bistagno e Cassine

Un fumetto sulla tragedia delle foibe nel ricordo di Norma Cossetto

CASSINE - Nei giorni scorsi Claudio Bonante del 'Comitato 10 febbraio', ha donato, anche a nome dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia, due copie del fumetto ‘Foiba Rossa. Norma Cossetto. Storia di un’italiana’ alle biblioteche di Bistagno e Cassine. Questo gesto, rientrante nelle più ampie attività connesse al Giorno del Ricordo, sarà utile a divulgare, soprattutto tra le giovani leve, la conoscenza della tragedia delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata.

«Si tratta della versione destinata agli studenti del fumetto sceneggiato da Emanuele Merlino e disegnato da Beniamino Delvecchio (Ferrogallico) – spiega Bonante – Norma Cossetto, studentessa di 23 anni, fu torturata, violentata, infoibata nelle giornate di settembre del 1943 da partigiani comunisti titini: è divenuta il simbolo delle sofferenze di quelle terre. Le indescrivibili violenze anti-italiane in Istria, che culminarono in due fiammate tremende fatte di deportazioni, uccisioni sommarie, sevizie, annegamenti, infoibamenti; la prima, nei mesi successivi all’armistizio dell’8 settembre 1943 e la seconda, con la fine della guerra nel 1945, costarono la vita a oltre 10.000 italiani».

Nelle prossime settimane altre copie del libro verranno consegnate ad altri comuni dell’Acquese. «Un sincero ringraziamento al Comune di Bistagno, per il tramite del Vicesindaco Riccardo Blengio, e al Comune di Cassine” – conclude Bonante – A Cassine poi era presente una delegazione importante dell’amministrazione comunale, gesto apprezzato dal Comitato 10 Febbraio e ancora più rispettoso nei confronti della memoria di Norma Cossetto e della tragedia delle foibe. La consegna del volume è stata organizzata nella Sala del Consiglio comunale. Un ringraziamento quindi al Sindaco Carlo Felice Maccario, al ViceSindaco Franco Giovanni Gotta, l’Assessore alla Cultura Luca Branduardi, l’Assessore al Lavoro Riccardo Rosso, il Presidente del Consiglio Comunale Gianluca De Gregorio, il Consigliere Sergio Arditi, oltre che al Presidente della Commissione Cultura Renato Gagino che si è fatto portavoce della nostra proposta in Consiglio Comunale».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il lutto

Dentista morto di infarto

11 Giugno 2021 ore 16:05
.