Martedì 15 Giugno 2021

Calcio - Eccellenza

Castellazzo fa tris. Acqui lotta, ma cade

Eurogol di Rosset, Ventre e Zunino per il 3-1 sul Centallo. Asti passa all'Ottolenghi

Castellazzo fa tris. Acqui lotta, ma cade

Castellazzo cala il tris, anche con un eurogol di Rosset (foto Tamiazzo)

CASTELLAZZO - Il 3 è il numero delle squadre della provincia in Eccellenza. Un tris vincente per il Castellazzo, che batte, in rimonta, il Centallo, 3-1, e sale a  quota 6. Soprattutto, fa felice il presidente Cosimo Curino e tutti gli appassionati. "Grandissima prestazione dei ragazzi, giocano un buon calcio, divertono, e si diventono, e vincono. Il bilancio, fino ad ora, per noi è superiore alle aspettative. Mister Nobili e il gruppo stanno facendo davvero un gran lavoro". E' William Rosset, al 29', con un eurogol, a pareggiare il vantaggio degli ospiti, segnato due minuti prima da De Peralta. Poi Ventre firma il sorpasso, al 35'. Al 40' rigore a favore del Centallo, ma Ravetto lo netrualizza e prima dell'intervallo, al 45',  gli avversari perdono il centravanti, Magnino, espulso per intervento su Benabid. Nella ripresa  subito la terza rete, al 3', con Zunino, poi controllo senza rischi e una buona intensità.

IN RICORDO DI NEGRO

Acqui cade ancora, ma il 3-0 per l'Asti non deve ingannare: la partita è stata lottata, almeno per un'ora, e nel primo tempo i termali pagano, a caro prezzo, l'unica ingenutià, un appoggio sbagliato, ma soprattutto aver concesso a Masoello, che recupera palla, la possibilità di fare 70 metri indisturbato e mettere un cross dal  fondo che, dopo la respinta di Morabito, arriva sui piedi di Piana, che non perdona. Occasioni anche per i termali, che non riescono a finalizzare, ma confronto ancora aperto. Poi, al 14' della ripresa, Genocchio, già ammonito, affronta Kerroumi: per l'arbitro è rosso diretto, sulla discesa successiva proprio Kerroumi avanza e scarica palla su Ottone, che raddoppia. In pieno recupero, 47', è Masoello a segnare la terza rete e potrebbe essere anche poker due minuti dopo, ma Bandirola colpisce il palo. Prima del fischio d'inizio un minuto di silenzio per ricordare Ortensio Negro, scomparso in settimana, per molti anni presiente dell'Acqui, che ha giocato con il lutto al braccio.

CASTELLAZZO: Ravetto, Battista (29'st Romano), Ventre, Spriano, Benabid (9'st Fe. Cimino), Fr. Cimino (39'st Labano), Milanese, Molina (14'st Fr. Molina), Zunino (20'st Ecker), Rosset, Mocerino. All.: Nobili

ACQUI: Cipollina, Verdese (23'st Innocenti), Morabito (28'st Cavallotti), Gilardi, Caucino (6'st Aresca), Camussi, Massaro (16'st Guazzo), Genocchio, Coletti (18'st Lodi), Campazzo, Bollino. All.: Merlo

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il lutto

Dentista morto di infarto

11 Giugno 2021 ore 16:05
.