Lunedì 01 Marzo 2021

L'episodio

Lupi alle porte di Rivalta? Rinvenuta carcassa di capriolo

Alcuni abitanti hanno trovato i resti dell'animale in regione Marenca

Avvistati tre lupi sulle colline di Montestregone

Foto di repertorio

RIVALTA BORMIDA - Che gli animali selvatici si stiano avvicinando sempre di più ai centri abitati ormai non è più notizia che suscita particolare scalpore. Martedì scorso tre cuccioli di cinghiale sono stati sorpresi per le vie di Acqui (avvistamenti in corso Divisione e in regione Mombarone) senza la mamma, presumibilmente morta poco prima di raggiungere la città. «Questi episodi sono sempre più frequenti - aveva detto, interpellato, il responsabile del Servizio di Vigilanza Faunistica della Provincia, Massimo Lerda - perché la fauna selvatica si sta spingendo sempre più a valle in cerca di cibo».
Anche i lupi fanno sempre meno eccezione a questo tipo di fenomeno. La loro presenza nelle pianure rurali della nostra provincia, infatti, sta diventando sempre più solita, fattore che va a incidere sia sulla loro tutela e salvaguardia (il lupo è "specie integralmente protetta" dal 1976, ndr) che sulla sicurezza stradale (sempre più numerose le segnalazioni di investimenti sulle arterie della provincia). 

Nella mattinata di oggi, nel comune di Rivalta Bormida in regione Marenca sono stati rinvenuti i resti di un capriolo divorato quasi completamente, presumibilmente da un branco di lupi. Negli ultimi mesi, d'altronde, sono stati diversi gli avvistamenti segnalati nelle campagne tra Cassine e Strevi.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Addio a Sonia Merlo, «amica altruista
e collega gentile»

19 Febbraio 2021 ore 09:25
La tragedia

Bistagno, schianto mortale in periferia

19 Febbraio 2021 ore 21:05
La tragedia

Schianto a Bistagno: l'Acquese piange 40enne di Monastero

20 Febbraio 2021 ore 08:00
.