Mercoledì 25 Novembre 2020

Terzo

Il sindaco Grillo sul 4 novembre: "Non erano vietate le cerimonie?"

Il Prefetto dice ‘no’ ma nell’Acquese comunque si commemorano i caduti

Il sindaco Grillo sul 4 novembre: "Ma non erano vietate le cerimonie?"

TERZO - La Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate è molto sentita. La commemorazione dei caduti di tutte le guerre è un appuntamento immancabile per le amministrazioni locali che il 4 novembre organizzano da sempre cortei partecipati da autorità e associazioni combattentistiche e d’arma con tanto di deposizione di corone di fiori ai monumenti. «Quest’anno però non si poteva per l’emergenza Covid - tuona il sindaco di Terzo, Vittorio Grillo - Il prefetto Iginio Olita ha inviato una comunicazione specificando che la città di Alessandria e i Comuni della provincia non erano ammessi alle celebrazioni».

Eppure sui social è stato tutto un postare di foto e video che addirittura ritraevano sindaci e forze dell’ordine dell’Acquese. «Le cose sono due (entrambe preoccupanti) - prosegue - O gli enti locali non leggono le comunicazioni ufficiali del Prefetto o non ne tengono conto».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

Animalisti

Caccia in zona rossa? "Il solito favore ingiustificato"

14 Novembre 2020 ore 12:28
La curiosità

I The Show? Stanno girando i loro video da Casale

23 Novembre 2020 ore 17:23
.