Lunedì 26 Ottobre 2020

L'appuntamento

Acqui Storia, tutto pronto per la serata di gala

Testimoni del Tempo il personale medico e i volontari che hanno combattuto il Covid

Premio Acqui Storia: al via il bando 2020

ACQUI TERME - Grande attesa per la cerimonia di premiazione della 53ª edizione del Premio Acqui Storia. Nonostante le misure di contenimento epidemiologico che limitano notevolmente l’accesso del pubblico, l’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno, in considerazione dell’interesse riscontrato ogni anno per il Premio, permettere la partecipazione alla cerimonia di premiazione anche tramite il collegamento in streaming e rendere disponibili le registrazioni di tutti gli eventi sul sito del Premio. 

La premiazione andrà in scena sabato 17 ottobre alle 17 nel Teatro Ariston. Alla diretta streaming si potrà accedere anche attraverso il sito www.acquistoria.it, sul quale saranno disponibili le registrazioni della cerimonia e delle giornate conclusive del Premio.

«La corrente edizione del Premio Acqui Storia, su proposta dell’Assessore Regionale Marco Protopapa e per desiderio dell’Amministrazione Comunale, è dedicata al personale sanitario, alla protezione civile, a tutte le associazioni di volontariato operanti nella Città di Acqui, alla Croce Rossa, alle pubbliche assistenze, alla Misericordia, ai Vigili del fuoco, alle forze armate, alle forze dell’ordine e a tutti i soggetti privati, enti ed associazioni che hanno operato nell’emergenza Covid 19 al fine di dare un segno significativo della vicinanza del Premio e della Città di Acqui a chi si è impegnato in questo particolare contesto – hanno informato da Palazzo Levi -  Tutti coloro che si sono impegnati in questo momento particolarmente tragico della storia umana e hanno agito quindi concretamente sulla storia, spesso in situazioni delicate e pericolose, vengono pertanto idealmente insigniti del più importante riconoscimento del Premio Acqui Storia, quello di Testimoni del Tempo».

La cerimonia della 53ª edizione del Premio Acqui Storia sarà preceduta, nella giornata di venerdì 16, da una serie di eventi dedicati in particolar modo agli studenti degli Istituti Scolastici Superiori e a quanti desiderano avvicinarsi alle tematiche storiche proposte. Gli incontri avranno inizio la mattina con il seguente programma: ore 10 Gad Lerner e Laura Gnocchi presentano il volume ‘Noi, partigiani. Memoriale della Resistenza italiana’ (Feltrinelli 2020), alle 12 presentazione del film ‘Ricordo il massacro nazista’ di Kostas Vakkas. Relatore d’eccezione Fabrizio Prada, Presidente Associazione Divisione Acqui - Sezione Parma.

La mattina del 17 ottobre si aprirà alle 10 al Teatro Ariston con il tradizionale incontro degli autori vincitori con gli studenti acquesi, nel pomeriggio il Mercatino del Libro di Storia proporrà i testi del 'Premio' con stand in Piazza Matteotti che accoglieranno il pubblico a partire dalle ore 14 in attesa della cerimonia finale di premiazione.

La cerimonia di premiazione del Premio Acqui Storia sarà condotta da Roberto Giacobbo, giornalista, docente universitario, conduttore ed autore televisivo di programmi di successo quale "Freedom – Oltre il confine" e vedrà salire sul palco i tre autori vincitori della corrente edizione: Gian Piero Brunetta con il volume "L’Italia sullo schermo. Come il cinema ha raccontato l’identità nazionale" (Carocci Editore), per la sezione storico-divulgativa; Luciano Canfora con il volume "Il sovversivo. Concetto Marchesi e il comunismo italiano", (Gius. Laterza & Figli) per la sezione storico-scientifica; Mariapia De Conto, con "Il silenzio di Veronika" (Editrice Santi Quaranta) per la sezione del Romanzo Storico.

La cerimonia prevede, oltre alla presenza dei vincitori delle tre sezioni librarie, le personalità insignite dei premi speciali "Testimone del Tempo", “La Storia in TV” ed il Premio alla Carriera. L’assegnazione del premio Testimone del Tempo 2020, che rappresenta il momento più prestigioso della manifestazione, vedrà calcare il palco del Teatro Ariston due figure di straordinario rilievo nel panorama artistico e culturale contemporaneo: il noto storico Alessandro Barbero, ordinario di Storia medievale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro e Paolo Pezzino, Presidente dell'Istituto Nazionale "Ferruccio Parri".

«Il Premio 'La Storia in TV' vedrà salire sul palco dell’Ariston Roberto Olla, giornalista e curatore di importanti rubriche a carattere storico andate in onda sulle principali reti televisive italiane, il Premio speciale "Alla Carriera" verrà conferito a Gad Lerner, giornalista, conduttore televisivo e saggista, promotore e conduttore di formati tv che hanno fatto la storia del piccolo schermo – continuano dalla Casa comunale -  Il Premio Acqui Storia, dedicato alla memoria della Divisione Acqui che, nel 1943, a Cefalonia e Corfù, col proprio sacrificio dette avvio alla lotta armata di liberazione, rende onore ogni anno a tale ricorrenza che viene solennemente e opportunamente ricordata, nella speranza che la memoria storica costituisca uno dei fondamenti del progresso morale, culturale e sociale della nazione. Il reduce dell'isola di Cefalonia, Bruno Bertoldi, purtroppo, non potrà essere presente, ma verrà proiettato un suo contributo video, una testimonianza degli orrori che ha attraversato nel Novecento, cercando in ogni modo di sopravvivere, ma senza voler mai rinunciare alla propria dignità. L’intervento sarà introdotto da Giuseppe Dalpiaz, Presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale Divisione Acqui nonché Presidente della Sezione di Trento e Bolzano, da Franco Menapace, Vicepresidente dell’Associazione Nazionale Divisione Acqui Sezione Trento e Bolzano e da Tiziano Zanisi, Segretario Nazionale dell'Associazione Nazionale Divisione Acqui».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

novi ligure

Villa Minetta, va deserta l'asta: nessuno la vuole

22 Ottobre 2020 ore 08:15
La tragedia

“I Vincenti responsabili”. Il Gup: imprudente...

20 Ottobre 2020 ore 18:25
.