Venerdì 23 Ottobre 2020

Maltempo

Alberi caduti e linee telefoniche interrotte nell'Acquese

Le forti raffiche di vento hanno reso necessario l'intervento di Vigili del Fuoco e Protezione Civile

Alberti caduti e linee interrotte nell'Acquese

ACQUI TERME - Le forti raffiche di vento che nel pomeriggio di oggi hanno imperversato su tutto l'Acquese (nel ponzonese hanno raggiunto anche i 150 km/h) hanno causato la caduta di alcuni alberi e l'interruzione di numerose linee telefoniche nei comuni di Ponzone, Cavatore, Denice e Spigno.

La Protezione Civile fa sapere che i tecnici sono già al lavoro e che entro la tarda serata i disagi saranno risolti. Una decina gli interventi dei Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza di alcune piante e pali del telefono pericolanti. Nel tardo pomeriggio un alberto è caduto nei pressi dell'Hotel Roma Imperiale e un altro si è abbattuto sulla strada della Maggiora, poi liberata dai Vigili del Fuoco.

Nel pomeriggio la Protezione Civile di Acqui in collaborazione con i volontari Ana ha scaricato diversi sacchi di sabbia poi distribuiti alle famiglie acquesi per prepararsi all'allerta meteo.

Le precipitazioni proseguiranno anche nelle prossime ore: i venti continueranno a soffiare con una certa insistenza e potrebbero verificarsi anche fenomeni a carattere temporalesco. Un miglioramento è previsto già nella mattinata di domani, sabato 3.

La Protezione Civile raccomanda di non uscire di casa se non strettamente necessario.

(Nelle foto sotto alcuni momenti delle operazioni di oggi pomeriggio di Vigili del Fuoco e Protezione Civile)

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

La tragedia

“I Vincenti responsabili”. Il Gup: imprudente...

20 Ottobre 2020 ore 18:25
novi ligure

Villa Minetta, va deserta l'asta: nessuno la vuole

22 Ottobre 2020 ore 08:15
.