Domenica 20 Settembre 2020

Melazzo

Spari a Melazzo, contro i cinghiali o la grandine?

In zona Rocchino durante la notte improvvise esplosioni disturbano il sono dei residenti

Spari a Melazzo, contro i cinghiali o la grandine?

MELAZZO - Oltre ai tuoni della tempesta eccezionale che ha spazzato l’Alessandrino, il sonno degli abitanti di Melazzo ieri notte è stato disturbato da altre e diverse esplosioni improvvise. In particolare in zona Rocchino pare che siano stati attivati i cosiddetti ‘Cannoni anti grandine’ (la cui efficacia è tutt’altro che dimostrata) per preservare dalle precipitazioni violente i grappoli in maturazione delle vigne del circondario. «Ci stiamo quasi abituando ai botti – riferisce ironica una residente melazzese – Nelle notti ‘ordinarie’ ci sono già le esplosioni controllate per allontanare i cinghiali dai campi di nocciole. Ora quelli contro la grandine. Calata la notte a Melazzo sembra essere nel Far West». 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il caso

Medico positivo va al lavoro? Ospedale
in subbuglio

11 Settembre 2020 ore 16:16
.