Martedì 24 Novembre 2020

L'appuntamento

Acqui in Palcoscenico, il grande ritorno

Acqui in Palcoscenico, il grande ritorno

ACQUI TERME - Torna ad Acqui Terme, dal 16 luglio al 5 agosto, il Festival ‘Be-in-side Acqui in Palcoscenico’, quest’anno edizione numero 37. «Un festival nato per valorizzare le bellezze di Acqui che unendo turismo e cultura, attira in città, giovani e appassionati di danza - informano dalla Casa comunale - La ripartenza del ‘dopo Covid’ ha consentito al Comune di riproporre il festival in un’edizione rivista e rivisitata, secondo le esigenze delle nuove regole dettate dall’emergenza pandemia».

Prima novità il cambio location. Il festival infatti si sposta dal Teatro Verdi di Piazza della Conciliazione al Palazzo dei Congressi in Zona Bagni, che con i suoi ampi, bellissimi spazi, consentirà di rispettare le regole del distanziamento tra gli spettatori e prassi di Entrata ed Uscita, difficilmente realizzabili al Verdi.

«Anche il programma iniziale ha dovuto subire qualche modifica sempre in funzione di quanto dettano le distanze di legge volute tra gli artisti o, come nel caso della Compagnia EgriBiancoDanza, il coreografo presenta in anteprima per il festival, una novità in cui i danzatori, indossano costumi che utilizzano le mascherine in modo creativo - spiega Loredana Furno, direttrice del Festival - Per quanto riguarda le date, si è cercato di concentrare tutto in due intensi fine settimana in modo da ottimizzare la fruizione della manifestazione da parte del pubblico, chiamato in alcune occasioni a prendere parte attiva allo spettacolo».

Chicca dell’edizione 2020, un evento organizzato nel chiostro del Duomo, una serata incontro con la Danza Butoh di e con Ambra Gatto Bergamasco.

Si partirà giovedì 16 luglio, alle ore 21, presso il Centro Congressi con la Compagnia Francesca Selva ‘Con.cor.di.a.’ e ‘La furia di Orlando’ coreografie di Francesca Selva, musiche di Giulio Aldinucci.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

Animalisti

Caccia in zona rossa? "Il solito favore ingiustificato"

14 Novembre 2020 ore 12:28
Il lutto

Il Covid si porta via
Pier Paolo Caniggia

22 Novembre 2020 ore 13:48
.